QR code per la pagina originale

Apple Card: Tim Cook conferma lancio USA in agosto

Tim Cook, a margine della presentazione dei dati fiscali del Q3 2019, ha confermato che Apple Card arriverà negli USA nel corso del mese di agosto.

,

Apple Card, la nuova carta di credito sia virtuale che fisica di Apple, vedrà il suo debutto negli Stati Uniti fra pochissimi giorni. A margine della presentazione dei risultati fiscali per il Q3 2019, infatti, Tim Cook ha confermato i rumor apparsi online negli ultimi giorni. Nonostante il CEO non abbia fornito una data specifica per la disponibilità del nuovo sistema di pagamento, agosto è il mese scelto dall’azienda per il suo lancio effettivo.

Apple Card è stata realizzata in collaborazione con Goldman Sachs e prevede una perfetta integrazione con Apple Pay, il sistema di micropagamento introdotto qualche tempo fa dal gruppo di Cupertino. Gli utenti possono effettuare pagamenti e vedere il saldo aggiornato in tempo reale, senza lunghe attese, inoltre sono disponibili diversi programmi di payback immediati, con percentuali diverse a seconda della tipologia d’acquisto. In caso ci si recasse in un negozio che non supporta ancora Apple Pay, si potrà utilizzare una classica carta fisica targata mela morsicata, realizzata in titanio.

Così come già accennato, da qualche giorno si parla di un possibile lancio di Apple Card negli USA entro la fine di agosto. Durante la presentazione dei dati fiscali del Q3 2019, Tim Cook ha confermato questa possibilità, specificando come tutto sia pronto per il lancio. D’altronde, il gruppo di Cupertino ha estensivamente testato il sistema dalla sua presentazione qualche mese fa, consegnando una carta a tutti i dipendenti ed effettuando un gran numero di transazioni.

Al momento non è noto quando Apple Card sbarcherà in Europa e, in particolare, in Italia. Apple conta di cominciare la sua espansione internazionale entro la fine dell’anno, ma va considerato come il funzionamento dei sistemi di pagamento a credito sia abbastanza differente tra gli Stati Uniti e il Vecchio Continente. In ogni caso, in merito al payback, il gruppo californiano ha confermato il 3% per tutti gli acquisti effettuati in Apple Store, il 2% per tutte le compere con Apple Pay e l’1% per l’utilizzo della tessera fisica.