QR code per la pagina originale

Ford acquisisce Quantum Signal

Con lo scopo di consegnare centinaia di veicoli autonomi per la fine dell'anno, Ford ha deciso di affidarsi allo sviluppo software e hardware di Quantum.

,

Pochi mesi dopo aver annunciato la collaborazione con Agility Robotics, Ford ha rivelato che sta acquisendo un’azienda specializzata in guida autonoma, modellazione e simulazione: Quantum Signal. La compagnia è uno dei principali sviluppatori di ambienti generati al computer ad uso militare, per il testing e la formazione. La casa automobilistica ha affermato di voler utilizzare la vasta esperienza di Quantum nella simulazione in tempo reale, col fine di costruire la piattaforma TaaS (trasporto come servizio), che probabilmente darà vita a flotte di fattorini robotici senzienti.

Non a caso, l’amministratore delegato di Ford, Randy Visintainer, prevede che l’ampio portafoglio di software e prototipazione di Quantum, nonché il lavoro di rilevamento e percezione, supporteranno gli sforzi dedicati alla realizzazione di veicoli a guida autonoma.

Mentre Quantum Signal ha operato in relativa oscurità negli ultimi due decenni, il suo lavoro è stato sul nostro radar per un po’ di tempo” – ha detto – con l’esperienza dell’azienda, saremo capaci di sviluppare ambienti di simulazione ancora più completi con cui poter testare i nostri veicoli e il modello di business, così da ottenere ulteriori miglioramenti delle prestazioni.

Prima dell’acquisizione, Quantum produceva principalmente software di navigazione robotica e sistemi di simulazione per l’esercito americano (incluso il Tank-Automotive Research, Development and Engineering Center di Warren, in Michigan), così come per appaltatori di difesa, società di gioco e clienti nel mercato automotive.

Ad aprile, Ford ha dichiarato di aver pianificato di distribuire oltre 100 auto autonome entro la fine del 2019 e Visintainer ha affermato che Quantum Signal aiuterà il gruppo a raggiungere l’obiettivo e le tappe future. A novembre, sempre l’azienda aveva svelato una collaborazione con Postmates per consegnare cibo, articoli per la cura personale e altri beni di uso quotidiano dai negozi Walmart nella contea di Miami-Dade. Tutto ciò a seguito di un programma di consegna – sebbene non autonomo – con Postmates a Miami Beach, in Florida.