QR code per la pagina originale

BBC lancerà il suo assistente vocale Beeb

La BBC, la famosissima emittente radiotelevisiva britannica, sta per lanciare una sua tecnologia di assistenza vocale Beep.

,

La BBC, la famosissima emittente radiotelevisiva britannica, sta per lanciare una sua tecnologia di assistenza vocale e andare quindi a fare concorrenza ad Amazon e Google.

Come riporta il The Guardian, BBC starebbe per lanciare l’assistente vocale chiamato “Beeb”. La stessa BBC ha fatto sapere tramite il suo sito web ufficiale che l’assistente vocale verrà lanciato il prossimo anno senza un hardware proprietario ad ospitarlo, come accede invece per Google Assistant con Google Home o per Alexa con Amazon Echo.

Il colosso radiofonico inglese sta progettando una voce amica che possa funzionare con tutti gli altoparlanti intelligenti, televisori e smartphone. L’obiettivo della BBC è di sperimentare soluzioni nuove, visto che il mercato offre già molte possibilità. Tra gli aspetti più interessanti quello di comprendere ogni accento regionale britannico – aspetto, questo, a cui la BBC sta lavorando chiedendo al proprio personale di fornire i dati vocali necessari per addestrare la IA.

Proprio come abbiamo fatto con BBC iPlayer, vogliamo assicurarci che tutti possano beneficiare di questa nuova tecnologia e offrire alle persone nuovi contenuti, programmi e servizi entusiasmanti, in un modo affidabile e facile da usare – ha fatto sapere un portavoce della BBC.

Anche se Alexa e Google Assistant possono beneficiare di ecosistemi tecnologici di tutt’altra “pasta”, la BBC può attingere a piene mani da qualcosa che gli altri colossi tecnologici non hanno: il facile accesso ad un enorme archivio di notizie e intrattenimento, per non parlare delle voci di personalità famose, come ad esempio un certo Tom Baker (alias Doctor Who) o anche altri personaggi provenienti dalla grande famiglia delle produzioni BBC.

Il nuovo Beeb, che ovviamente sarà molto più “limitato” rispetto a Google Assistant e Amazon Alexa, dovrebbe essere disponibile entro il 2020.