QR code per la pagina originale

Primo volo per l’enorme drone cargo autonomo

Si chiama Autonomous Pod Transport 70, un grosso drone a decollo verticale progettato per diventare una navetta commerciale a guida autonoma.

,

Si fa strada un altro drone per le consegne e questa volta è molto più grande rispetto a quelli visti in passato. Costruito dalla compagnia aerospaziale Bell, l’Autonomous Pod Transport 70 o APT 70 in breve è un velivolo di decollo e atterraggio verticale (VTOL) alto 180 cm, che può trasportare carichi che arrivano a quasi 32 kg ad una velocità massima di 100 mph. La portata arriva a 18 chilometri con una singola carica.

APT 70 è un quadricottero che ospita centralmente un compartimento che fa da cargo e per la prima volta ha preso il volo in un test nella base di Bell in Fort Worth, Texas. Il decollo avviene in verticale ma la propulsione è orizzontale, in questo modo riesce ad essere più veloce rispetto alla concorrenza.

Bell afferma che l’APT 70, così come l’APT 20 più piccolo che ha testato l’anno scorso, può essere utilizzato per una serie di attività di consegna. Scott Drennan di Bell ha dichiarato in merito:

L’APT è progettato per essere in grado di supportare diversi tipi di missioni, dalla consegna dei pacchi al trasporto medico, fino al soccorso in caso di calamità. Riteniamo che questa tecnologia cambierà il modo in cui vengono utilizzati i sistemi aerei senza pilota in futuro.

Bell ha oltre 80 anni di esperienza nel settore aerospaziale e si sta preparando a utilizzare l’APT 70 in una missione di volo simulata per il prossimo anno, nel tentativo di dimostrare la sua prontezza per le operazioni commerciali, mentre si attendono che regolatori allentino le regole per consentire voli in aree edificate e oltre la visuale dell’operatore. Anche Amazon e Wing di Alphabet stanno lavorando da tempo a droni per le consegne, anche se i velivoli in questione sono molto più piccoli rispetto a quelli di Bell.