QR code per la pagina originale

Google di nuovo nel mirino dell’Antitrust USA?

Google è stata di nuovo convocata in tribunale, presumibilmente per un'ennesima indagine antitrust.

,

La prossima settimana, più della metà degli attorney general (alti funzionari con la funzione principale di fornire consulenza giuridica al governo) della nazione dovrebbe annunciare un’indagine antitrust nei confronti di Google, secondo quanto riportato dal Washington Post. Al momento non ci sono molti dettagli in merito all’indagine, ma si presume che il gigante della ricerca possa essere nuovamente accusato di pratiche monopolistiche.

Sia democratici che repubblicani hanno infatti espresso preoccupazione per il fatto che solo poche aziende controllino internet e la tecnologia più in generale. All’inizio di questa estate, nel mirino dell’Antitrust USA sono finite Amazon, Apple, Facebook e Google, società additate di utilizzare le loro dimensioni per agire in modo anticoncorrenziale. Per non parlare dell’Unione europea, che ha “schiaffeggiato” Google con multe per violazioni.

In una dichiarazione, il portavoce di BigG Jose Castaneda ha dichiarato:

I servizi di Google sono d’aiuto alle persone ogni giorno, offrono molta scelta ai consumatori e supportano migliaia di lavoratori e piccole imprese in tutto il Paese. Continueremo a lavorare in modo costruttivo con le autorità di regolamentazione, compresi gli attorney general, nel rispondere alle domande sulla nostra attività e sul settore tecnologico.

Non è chiaro se gli attorney general indagheranno soltanto su Google o se coinvolgeranno anche Amazon, Apple e Facebook, maggiori informazioni saranno disponibili solo il 9 settembre. Intanto BigG ha finalmente lanciato Android 10 sui Pixel, dando la possibilità agli utenti di sperimentare la nuova versione del suo sistema operativo: sebbene non si tratti più di una beta, tuttavia, alcune delle funzionalità introdotte non saranno del tutto supportate da alcuni servizi e app nel primo periodo. La società prevede di distribuire Android 10 su altri dispositivi entro fine anno.