QR code per la pagina originale

IFA 2019, Puma presenta il suo primo smartwatch

Direttamente da IFA 2019, la presentazione del primo smartwatch brandizzato Puma, adatto a ogni sportivo.

,

Anche Puma entra nel mercato degli smartwatch grazie a un orologio sviluppato in collaborazione con il gruppo Gruppo Fossil. Si chiama Puma Sport, è stato presentato in occasione di IFA 2019 a Berlino e si distingue visivamente per il tasto a rotellina con il logo Puma, posizionato sul lato destro.

Il pulsante si può sia ruotare che pigiare, fungendo come alternativa allo schermo touch. Per andare incontro alle esigenze di ogni sportivo, l’orologio è a prova di polvere e può essere indossato anche durante lunghe nuotate. Di conseguenza, i materiali usati per la realizzazione di Puma Sport si adattano alle attività fisiche: la cassa è in semplice alluminio, il cinturino in plastica morbida. Tra le funzionalità disponibili si annoverano un cardiofrequenzimetro e un modulo GPS che permette di registrare le attività sportive, ma l’orologio non offre la possibilità di rispondere alle chiamate perché non supporta alcuna scheda SIM (a ogni modo consente di visualizzare le notifiche smartphone). Grazie a Google Fit, è in grado di monitorare attività come pilates, canottaggio o spinning, e contare le ripetizioni nell’ambito di esercizi di potenziamento muscolare come le flessioni.

L’orologio smart gira con il sistema operativo Wear OS e non propone un gran numero di quadranti selezionabili. Per rendere più piacevoli le ore di allenamento, lo smartwatch supporta Spotify e permette all’utente di utilizzare la propria voce grazie all’integrazione con Google Assistant. Inoltre l’orologio ha il supporto meteo, dunque l’indossatore può ricevere aggiornamenti sulle condizioni meteorologiche in tempo reale e, dulcis in fundo, garantisce una autonomia di 24 ore (con alta velocità di ricarica).

Puma Sport sarà disponibile a partire dal mese di novembre, ma al momento non è stato rivelato il prezzo.