QR code per la pagina originale

IFA 2019, 5G per la fascia media grazie a Qualcomm

Ad IFA 2019 spazio per gli annunci Qualcomm sul 5G; nel 2020 anche gli smartphone di fascia media potranno accedere alle nuove reti.

,

Ad IFA 2019, Qualcomm ha fatto diversi annunci ed in particolare quelli rivolti alle reti 5G sul cui sviluppo l’azienda sta investendo molte risorse. L’annuncio sicuramente più interessante riguarda la commercializzazione del 5G su larga scala con diverse versioni delle piattaforme Snapdragon 5G che saranno lanciate nel 2020 attraverso i SoC Snapdragon serie 8, 7 e 6. Significa che la compatibilità con le reti di quinta generazione arriverà anche sugli smartphone di fascia media.

Una novità importante che permetterà di avvicinare al 5G più utenti e quindi di incrementarne l’utilizzo. Come evidenzia proprio Qualcomm, queste nuove soluzioni hanno il potenziale di rendere il 5G accessibile a oltre 2 miliardi di utenti di smartphone.

Ulteriori dettagli sulla piattaforma mobile Snapdragon serie 8 5G di prossima generazione arriveranno entro la fine dell’anno. Invece, la piattaforma mobile Snapdragon serie 7 5G della società avrà il 5G integrato all’interno del SoC e sarà realizzata con un processo costruttivo a 7 nanometri. Già 12 società hanno affermato di volerla inserire nei loro prodotti. I primi modelli debutteranno subito dopo il quarto trimestre del 2019. La piattaforma Snapdragon serie 6 5G è stata progettata, invece, per rendere disponibile il 5G ad un più ampio numero di persone. I primi prodotti arriveranno nella seconda metà del 2020.

Il secondo annuncio riguarda la prima soluzione mmWave al mondo a portata estesa e completamente integrata per raggiungere il Fixed Wireless Access 5G. Nello specifico, la società ha presentato il modulo antenna mmWave Qualcomm QTM527 per il sistema Modem-RF Snapdragon X55 5G, offrendo la prima soluzione mmWave al mondo a portata estesa completamente integrata per raggiungere il Fixed Wireless Access (FWA) 5G. Ciò permetterà agli operatori di telefonia mobile di offrire servizi internet fissi a banda larga utilizzando la propria infrastruttura di rete 5G.

Infine, Qualcomm permette agli OEM di sviluppare rapidamente prodotti 5G all’avanguardia offrendo le prime soluzioni di chipset commerciali in grado di combinare modem, ricetrasmettitore e front-end RF. Adesso, l’azienda ha un nome per queste diverse soluzioni: Snapdragon 5G Modem-RF Systems, che introduce un chiaro cambio di paradigma verso un approccio a livello di sistema, il quale si rivelerà cruciale per un 5G ad alte performance e con una copertura su larga scala.