QR code per la pagina originale

YouTube contro i troll: arrivano le schede profilo

Grazie alla funzione scheda profilo gli autori di YouTube potranno analizzare i commenti ai loro contenuti e dare una valutazione a chi li ha scritti.

,

Le tipologie di utenti che fanno commenti sotto i video di YouTube sono tantissime: dai troll che non perdono occasione per provocare, agli utenti più fedeli a quelli più sobri e distaccati. Grazie ad una nuova funzione chiamata “scheda profilo” introdotta ad hoc da Google, d’ora in poi gli autori dei video su YouTube potranno analizzare i commenti sotto i loro contenuti e dare una valutazione all’utente che li ha scritti.

La novità – al momento ancora in fase di test – è stata annunciata tramite il canale Creator Insider di YouTube, dove la società condivide con la community dei creatori di contenuti le nuove funzionalità della piattaforma firmata bigG. Le schede profilo appariranno ogni volta che si clicca sopra il nome di un commentatore e mostreranno l’elenco di tutti gli altri commenti fatti sul canale in questione.

Ad oggi, cliccando sopra il nome di un utente che ha commentate si viene reindirizzati al loro canale YouTube. Tuttavia non tutti gli utenti della piattaforma video sono attivi, ma in buona parte sono semplici spettatori e quindi semplicemente dalla loro pagina non è possibile avere informazioni utili circa il loro comportamento.

Invece grazie alle nuove schede profilo sarà possibile vedere tutti i commenti recenti lasciati sul canale commentato negli ultimi 12 mesi. Al momento la feature non permette di vedere i commenti dell’utente visionato fatti in altri canali YouTube. In poche parole, non si tratta di un profilo completo, simile a quello presente su Reddit o altri forum simili, dove è disponibili a tutti una cronologia completa dei commenti per ciascun utenti.

Ti aiuterà (la scheda profilo ndr) a capire cosa sta scrivendo questa persona – spiega Tom Leung, direttore del Product Management di YouTube, nell’annuncio pubblicato la scorsa settimana – Speriamo che rafforzerà le connessioni con gli altri nella community di YouTube e aiuterà i creatori a riconoscere alcuni dei loro migliori commentatori.

La nuova funzione potrebbe anche aiutare i creatori a riconoscere alcuni dei loro peggiori commentatori, anche quelli che si presentano solo per provocare o infastidire.

Ieri YouTube ha annunciato un nuovo aggiornamento che permetterà agli utenti di vedere all’interno delle ricerche Google i momenti chiave dei video di durata maggiore, in base ai timestamp (o segnalibri) fortini dagli stessi creatori del video.