QR code per la pagina originale

MacBook: Apple valuta una tastiera più sottile

Apple brevetta una nuova tastiera per i suoi MacBook, più sottile e affidabile: il gruppo potrebbe rinunciare definitivamente al meccanismo a farfalla.

,

Apple pensa a una tastiera più sottile per la linea MacBook, dicendo definitivamente addio al meccanismo a farfalla. È quanto si apprende da un nuovo brevetto accordato alla società di Cupertino, pronto a illustrare un nuovo sistema per i singoli pulsanti, dall’altezza ridotta e da una maggiore efficacia nella rilevazione della pressione. Al momento, tuttavia, non è dato sapere se il progetto verrà effettivamente applicato su un nuovo esemplare dei laptop targati mela morsicata.

Apple sembra sempre più intenzionata a disfarsi delle tastiere con meccanismo a farfalla, soggette a vari malfunzionamenti nonostante diverse revisioni condotte nel corso degli ultimi anni. Vari utenti hanno infatti lamentato il blocco di alcuni tasti, altri la mancata interpretazione dei comandi, tanto da convincere il gruppo di Cupertino ad avviare un piano di riparazione e sostituzione gratuito.

Da un brevetto recentemente accordato dall’US Patent and Trademark Office, si apprende come Apple stia pensando a un nuovo sistema PCB per le tastiere dei suoi laptop, dal form factor più sottile ma dalla rilevazione della pressione nettamente più efficace rispetto alle precedenti generazioni. Per recuperare spazio, e ottenere così una componente più sottile, Apple starebbe pensando di realizzare una membrana conduttiva direttamente collegata alla board, capace di resistere nel tempo, di evitare l’ingresso di polvere e detriti e di garantire la perfetta chiusura del circuito in qualsiasi condizione di utilizzo o livello di pressione. Sulla membrana stessa viene quindi adagiato il tasto vero e proprio, quest’ultimo mosso con un meccanismo a forbici o analogo.

Come già annunciato nelle scorse settimane, Apple potrebbe introdurre un nuova tastiera con il lancio dei nuovi MacBook Pro da 16 pollici, previsto nel mese di ottobre. Al momento, tuttavia, non è noto che tipo di tecnologia il gruppo abbia scelto: non resta che attendere, di conseguenza, ancora qualche settimana.