QR code per la pagina originale

Twitter testa i cinguettii programmabili

Twitter sta lavorando a una serie di interessanti funzionalità, come quelle per programmare i tweet e tradurre la biografia degli utenti.

,

Twitter è in costante aggiornamento, sono sempre di più infatti le funzionalità introdotte per migliorare l’esperienza degli utenti. Adesso, grazie a Jane Manchun Wong che ha analizzato il codice sorgente, si viene a sapere che alcune interessanti novità sono in fase di test: la traduzione automatica della biografia dei profili, la programmazione dei tweet e la possibilità di visualizzare immagini full-size.

Proprio come vengono tradotti i “cinguettii”, presto gli utenti potrebbero avere l’opportunità di tradurre la bio di un profilo: qualora la lingua in cui è scritta la biografia di qualcuno dovesse essere diversa da quella impostata, Twitter mostrerà l’opzione “Traduci bio” e sfrutterà il traduttore di Google per renderla comprensibile all’utente.

Inoltre, un po’ come è già possibile da tempo alle pagine Facebook, il social network dell’uccellino dovrebbe consentire di programmare un tweet scegliendo data e orario. Differentemente da Facebook però, che consente solo alle pagine di programmare un post, Twitter potrebbe rendere l’opzione disponibile a qualsiasi utente.

Infine, dovrebbe essere integrata la visualizzazione a tutto schermo delle immagini allegate nei tweet della versione web. Attualmente, cliccando su una di queste immagini, è possibile vederle soltanto ridotte, mentre in futuro potrebbe esserci la possibilità di visualizzarle full-size.

Intanto il social ha implementato la ricerca nei DM (Messaggi Diretti) su iOS, una funzionalità che senz’altro raggiungerà anche i dispositivi Android e la versione web in futuro. Non è necessario che gli utenti cerchino nella barra di ricerca il nome della persona di cui vogliono recuperare il messaggio, basta infatti digitare una parola chiave per trovare la chat desiderata. Nei giorni scorsi la piattaforma social ha manifestato diversi problemi, ma sembrano essere stati del tutto risolti.