QR code per la pagina originale

Modem fibra ottica Netgear: configurazione

Alcuni modem di Netgear possono essere utilizzati con le connessioni in fibra ottica; ecco quello che c'è da sapere.

,

Grazie alla delibera del Modem Libero, gli utenti possono utilizzare un loro modem di proprietà in abbinamento agli abbonamenti di rete fissa. Se prima in alcuni casi era obbligatorio utilizzare un modem imposto dal provider, adesso c’è la libertà di utilizzare un prodotto di terze parti che, ovviamente, deve essere compatibile e configurato ad hoc. Questo vale non solo per l’ADSL ma anche per le connessioni in fibra ottica o miste fibra/rame.

Netgear è un noto produttore di modem e di dispositivi di rete. Tra le sue proposte ci sono anche modem con il supporto VDSL per le reti miste fibra/rame e quelli compatibili con le soluzioni di connettività in fibra ottica. Ovviamente, ogni provider può richiedere delle specifiche differenti per quanto riguarda i collegamenti in fibra ottica e quindi è importante averle ben presenti quando si sceglie un modello in maniera tale da non rischiare di fare un acquisto a vuoto.

I modelli di modem Netgear compatibili sono disponibili all’interno del sito del produttore e possono essere acquistati in tutti gli eshop specializzati in prodotti di elettronica e di informatica.

Modem fibra ottica Netgear: configurazione

Se il modem scelto rispetta le specifiche del provider, la sua configurazione non è complessa e spesso è alla portata davvero di tutti quanti. Guide precise sono disponibili all’interno delle pagine di supporto dei provider. Gli utenti troveranno, infatti, tutti i parametri da poter impostare per poter accedere ad Internet.

Non esiste, quindi, una guida universale. Tuttavia, c’è un passaggio comune a tutti i modem ed è l’accesso alla loro interfaccia di configurazione. Una volta collegato il modem Netgear al computer, sarà sufficiente aprire il browser, inserire l’IP privato del modem (spesso 192.168.1.1) e nella pagina che comparirà inserire le password di default date con il dispositivo di rete. Password che dovranno essere cambiate dopo il primo accesso.

Una volta entrati nel menu del modem si potranno inserire i parametri di rete del provider oltre a poter gestire funzionalità avanzate come firewall e NAT.