QR code per la pagina originale

Google Maps, più indicazioni per i non vedenti

Google Maps offre più informazioni alle persone con problemi di vista, grazie a una funzione di guida migliorata.

,

Google Maps va incontro a persone che hanno problemi di vista grazie a una guida migliorata, affinché riescano a raggiungere più facilmente la propria destinazione a piedi.

Adesso, la nota app di navigazione gli ricorda continuamente che sono sulla strada giusta, li avvisa quando c’è un attraversamento pedonale affollato e li punta nuovamente verso la giusta direzione nel caso in cui si siano fermati. Di seguito è possibile dare un’occhiata a un’interessante video che mostra la guida migliorata in azione.

La società afferma che la guida migliorata è disponibile su iOS e Android, ma al momento solo in inglese negli Stati Uniti e in giapponese in Giappone; tuttavia, il supporto per più lingue e Paesi è “in arrivo”, secondo quanto dichiarato dal colosso della ricerca. Si tratta di una funzione “costruita da zero per le persone con disabilità visive”, afferma Google, ma aggiunge che potrebbe essere utile anche per gli utenti che desiderano “un’esperienza senza guardare lo schermo durante un tragitto a piedi”.

Una soluzione interessante offerta da Google Maps per rendere più autonome le persone che non ci vedono bene o hanno perso del tutto la vista, utile soprattutto a guidarle e orientarle nelle grandi città. Non è la prima volta che il gigante di Mountain View volge lo sguardo a persone con disabilità: lo scorso luglio, l’assistente domestico Home Mini è stato regalato dalla società a 100mila persone statunitensi affette da paralisi.

La funzionalità di guida migliorata offerta da Google Maps, inoltre, va a braccetto con WeWALK: si tratta di un bastone per non vedenti con supporto all’app di BigG, che fa da navigatore a chi non può guardare lo schermo.