QR code per la pagina originale

Google Stadia, nasce il primo studio di sviluppo

Il primo studio per lo sviluppo dei giochi esclusivi di Google Stadia ha aperto a Montréal, sotto la guida di Jade Raymond.

,

Google ha annunciato la divisione Stadia Games and Entertainment a lo scorso marzo, confermando la sua intenzione di realizzare contenuti originali oltre che a fornire giochi di terze parti per la sua piattaforma Google Stadia. Ora, il primo studio – e ce ne saranno altri – è stato aperto a Montréal, capitanato da Jade Raymond che in un post sul blog ha ribadito i piani dell’azienda di “produrre contenuti esclusivi e originali in un portfolio diversificato di giochi”.

Al momento non si hanno dettagli su nessuno dei titoli previsti per la piattaforma – che dovrebbe arrivare sul mercato il prossimo 19 novembre – ma l’annuncio rassicura non poco gli utenti, che possono quindi aspettarsi contenuti originali dal nuovo sistema di gioco. Google Stadia è un servizio piuttosto innovativo nel settore, fondandosi sul cloud gaming, quindi non sarà automatico per i giochi di altri studi approdare sulla novella piattaforma. Creando i propri titoli, invece, BigG si assicura che questi mettano in luce tutte le potenzialità del servizio e girino nel migliore dei modi.

Oltretutto, non sarà soltanto uno lo studio concentrato sui giochi first-party del colosso della ricerca. In una nuova intervista con GamesIndustry.biz, Jade Raymond ha rivelato che “ci sono piani per la costruzione di diversi studi di sviluppo” e che l’azienda prevede di pubblicare titoli esclusivi per Google Stadia ogni anno (sebbene nella line-up di lancio saranno presenti quasi tutti giochi terze parti). Ma la Raymond ha anche affermato che “Google ha già alcuni titoli esclusivi in cantiere e non passeranno quattro anni prima che i giocatori possano mettere le mani su contenuti nuovi ed emozionanti”. Non resta dunque che attendere per le prime informazioni sui giochi originali del sistema.