QR code per la pagina originale

Opera 65 migliora il tracker blocker

Opera 65 per desktop include miglioramenti per il tracker blocker, modifiche alla barra degli indirizzi e la nuova barra laterale per i segnalibri.

,

La software house norvegese ha annunciato una nuova versione del suo browser. Opera 65 per desktop (Windows, macOS e Linux) include miglioramenti per il tracker blocker introdotto con Opera 64 all’inizio di ottobre, modifiche alla barra degli indirizzi e novità per le sezioni dei segnalibri e della cronologia.

La maggioranza dei tracker rappresentano un vantaggio perché consentono la personalizzazione di un servizio o sito web. Ci sono però tracker che “seguono” l’utente durante la navigazione per creare un profilo da utilizzare per la visualizzazione delle inserzioni pubblicitarie. La funzionalità, che può essere attivata nel menu EasySetup o nelle impostazioni, blocca tutti gli script inclusi nella Tracking Protection List di EasyPrivacy. Cliccando sull’icona dello scudo nella barra degli indirizzi è possibile vedere il numero e l’elenco dei tracker bloccati.

Dal menu è possibile disattivare il tracker blocker per singoli siti, creando una sorta di whitelist, e allo stesso tempo si può prendere nota dei siti da evitare in futuro. La funzionalità non garantisce solo la privacy, ma offre anche un incremento delle prestazioni. Il caricamento della pagina può aumentare fino al 20% e, se abbinato all’ad-blocker, fino al 76%.

Proseguendo nell’opera di restyling iniziata in primavera, la software house ha apportato modifiche alla barra degli indirizzi. Nel menu a tendina, visibile durante la ricerca, viene mostrato prima il nome del sito, seguito dal link, in modo da offrire una panoramica più chiara sui suggerimenti basati sulla cronologia. I siti sono ora facilmente distinguibili tramite il loro logo. Infine, i segnalibri sono accessibili nella barra laterale che viene visualizzata cliccando sull’icona a forma di cuore.