QR code per la pagina originale

App Store: addio app sulle sigarette elettroniche

Apple rimuoverà tutte le app dedicate alle sigarette elettroniche da App Store, poiché questi strumenti sarebbero dannosi per la salute.

,

Apple rimuoverà tutte le applicazioni relative alle sigarette elettroniche dal suo App Store, poiché questi strumenti sarebbero potenzialmente dannosi per la salute. È quanto riportano le testate statunitensi, in particolare Axios, con la pubblicazione di una breve nota da parte del gruppo di Cupertino. A quanto pare, la mela morsicata avrebbe deciso di intervenire dopo aver appreso gli ultimi dati pubblicati dal Centers for Disease Control and Prevention, relativi a 2.172 problematiche ai polmoni collegate all’uso di sigarette elettroniche e altri prodotti per il vaping.

Secondo quanto riferito dalla stessa società ad Axios, così come già accennato, Apple sarebbe molto preoccupata dalle conseguenze del vaping sulla pubblica salute. Considerando come le linee guida di App Store non permettano la presenza di software che possano incentivare comportamenti lesivi per la salute, il gruppo ha deciso di rimuovere tutte le applicazioni dal suo negozio virtuale:

Accordiamo grande attenzione nel rendere App Store un luogo sicuro per i consumatori, in particolare per i giovani, per scaricare app. Valutiamo costantemente le applicazioni e verifichiamo le ultime evidenze, per determinare i rischi per la salute e il benessere degli utenti. Di recente, diversi esperti dalla CDC all’American Heart Association hanno confermato una varietà di danni ai polmoni dovuti alle sigarette elettroniche e ai prodotti di vaping, tanto da definire la diffusione di questi dispositivi come una crisi per la pubblica salute e un’epidemia giovanile. Siamo d’accordo e, per questo, abbiamo aggiornato le nostre Linee Guida di App Store per sottolineare che le applicazioni che incoraggiano o facilitano l’uso di questi prodotti non siano permesse. Da oggi, queste applicazioni non saranno più disponibili per il download.

Come consuetudine in questi casi, chi ha già provveduto all’installazione di simili applicazioni potrà continuare a utilizzarle sul proprio dispositivo iOS, tuttavia è abbastanza improbabile possano ricevere aggiornamenti in futuro.