QR code per la pagina originale

Google Search suggerisce la pronuncia corretta

Google Search permette agli utenti di verificare la corretta pronuncia di una parola, sfruttando il riconoscimento vocale e il machine learning.

,

Google Search viene utilizzato spesso per ricerche relative alle lingue. Molti utenti cercano soprattutto definizioni e pronuncia delle parole, in particolare quelle in lingua straniera. L’azienda di Mountain View ha quindi deciso di sfruttare le sue avanzate tecnologie per aiutare le persone ad apprendere la pronuncia corretta. Per una maggiore comprensione del significato di una parola sono state aggiunte le immagini al dizionario inglese.

Come sottolinea Tal Snir, Senior Product Manager di Google Search, diversi studi hanno dimostrato che la pratica è il modo migliore per ricordare la pronuncia di una parola, soprattutto durante lo studio di una nuova lingua. Quando l’utente effettua una ricerca del tipo “how to pronounce quokka” (la funzionalità supporta al momento solo l’inglese americano), all’inizio della pagina dei risultati viene mostrata una card con la pronuncia della parola “quokka” (simpatico marsupiale australiano). Basta un tap per ascoltare la pronuncia corretta. L’utente può anche verificare la sua pronuncia, toccando il pulsante “Practice” e dicendo la parola nel microfono dello smartphone.

La tecnologia di riconoscimento vocale di Google elabora la parola separando le sillabe. Successivamente viene sfruttato il machine learning per confrontare la pronuncia con quella attesa. Se non c’è una corrispondenza perfetta, Search fornisce i suggerimenti più idonei. Nelle prossime settimane verrà aggiunto il supporto per lo spagnolo.

La seconda novità riguarda il dizionario inglese. Quando l’utente cerca la definizione o la traduzione di una parola, Google Search mostra il significato e l’immagine corrispondente. Inizialmente sono supportati solo i sostantivi, ma in futuro verranno aggiunti altri tipi di parole, così come altre lingue.