QR code per la pagina originale

YouTube, meno restrizioni su violenza nei giochi

YouTube sta apportando delle modifiche alla sua politica relativa al trattamento della violenza nei videogiochi, rendendola meno restrittiva.

,

YouTube modifica le proprie politiche relative al trattamento della violenza nei videogiochi. Da adesso, la società si comporterà come se avesse di fronte un film o uno show televisivo, senza fare distinzioni.

Questo significa che la piattaforma di video più famosa al mondo limiterà i contenuti laddove l’unico obiettivo è la violenza stessa, ma un minor numero di clip sui giochi saranno soggette a limiti di età. In parole povere, ci saranno meno restrizioni sui contenuti dei videogame, per la gioia dei numerosi utenti che caricano i propri gameplay in rete; i nuovi contenuti richiederanno soltanto l’approvazione. A titolo di spiegazione, la società ha dichiarato in una delle sue pagine di supporto:

Sappiamo che c’è differenza tra la violenza nel mondo reale e quella sceneggiata o simulata, che si può trovare nei film, nelle serie TV e nei videogiochi, quindi vogliamo assicurarci di applicare coerentemente le nostre norme sui contenuti di questo genere.

In realtà, già da un mese si sapeva che YouTube stesse rielaborando le proprie politiche sulle clip di videogiochi: il CEO Susan Wojcicki, infatti, aveva affermato che la società stava cercando aziende disposte a fare pubblicità contro i contenuti “più spigolosi”. Con questo non significa che ogni genere di contenuto relativo ai videogiochi sarà disponibile su YouTube: una forma di controllo ci sarà sempre e, in casi estremi, non mancherà certo la censura.

Lo scorso mese, intanto, YouTube ha aggiunto una nuova funzionalità piuttosto utile per tutti coloro che guardano video da PC: Aggiungi alla coda. Grazie a essa, gli utenti hanno la possibilità di inserire una clip a un elenco direttamente dalla sua anteprima, senza dover interrompere la visione del video riprodotto..