QR code per la pagina originale

PosteMobile aumenta i Giga in Roaming UE

PosteMobile anticipa il nuovo regolamento Europeo sul roaming e aumenta il traffico Internet a disposizione per i clienti quando si recano in UE.

,

PosteMobile ha deciso di aumentare i Giga disponibili in Roaming UE, anticipando le disposizioni dell’Unione Europea che entreranno in vigore a partire dal primo gennaio 2020. Grazie a questa scelta, i clienti dell’operatore virtuale potranno da subito disporre di maggiore traffico Internet quando si recano in un Paese europeo. In vista della pausa natalizia dove molti si concederanno un piccolo viaggio, magari all’estero, trattasi di una gradita novità.

Contestualmente, calano anche i costi a consumo extrasoglia in UE. Come noto, il regolamento del “Roaming Like At Home (RLAH)” prevede che gli utenti possano avere a disposizione in Roaming UE lo stesso quantitativo di traffico voce della tariffa nazionale. Stessa cosa per gli eventuali SMS inclusi. Il discorso è, invece, differente per il traffico Internet. Il quantitativo a disposizione prevede, infatti, un preciso limite che si calcola attraverso una specifica formula. Molto banalmente, i GB a disposizione dipendono dal costo della tariffa. Più è alto e più traffico si potrà avere a disposizione.

Tale formula è la seguente: [costo tariffa (IVA esclusa)/4,5]X2. Con le nuove disposizioni la formula è questa: [costo tariffa (IVA esclusa)/3,5]X2. Cala, dunque, il costo del traffico in roaming e di conseguenza gli utenti ne potranno disporre di più. L’extrasoglia cala a 0,42 euro per ogni MB (IVA inclusa).

Maggiori informazioni sulle nuove tariffe direttamente sul sito dell’operatore virtuale. Si ricorda, infine, che PosteMobile in Italia si appoggia all’operatore Wind Tre per fornire i suoi servizi voce e dati.

Video:Wind All Digital, nuova tariffa per Internet mobile