QR code per la pagina originale

Rolls Royce ACCEL, aereo elettrico dei record

Rolls Royce ha intenzione di battere il record di velocità con il suo aereo elettrico ACCEL, cioè superare la i 480 chilometri orari.

,

Rolls Royce ha presentato ACCEL all’aeroporto di Gloucestershire, in Inghilterra: si tratta di un aereo elettrico monoposto che funziona grazie a tre motori elettrici da 750 kW, cioè di 1005 cavalli, mentre le batterie che lo alimentano sono composte da seimila celle raffreddate a liquido. L’obiettivo di Rolls Royce è quello d superare l’attuale record di velocità del velivolo Extra 330LE di Siemens ed Airbus, che nel 2017 ha raggiunto i 342,86 chilometri all’ora.

Con ACCEL invece si vuole superare la barriera delle 300 miglia orarie (480 km/h). La realizzazione è partita da Rolls Royce, in collaborazione con Yasa e la startup Electroflight, finanziato dall’Aerospace Technology Institute (ATI), ma anche dal governo inglese, in particolare dal dipartimento Business, Energy & Industrial Strategy, per accelerare l’elettrificazione dei voli.

Rob Watson, direttore di Rolls-Royce Electrical, ha dichiarato:

Costruire l’aereo elettrico più veloce del mondo è un salto tecnologico rivoluzionario nell’aviazione. Questo non è solo un passo importante verso il tentativo di record mondiale, ma aiuterà anche […] a garantire che siamo all’avanguardia nello sviluppo di tecnologie in grado di svolgere un ruolo fondamentale nel consentire la transizione verso un’economia globale a basse emissioni di carbonio.

L’obiettivo dovrebbe essere portato a termine entro la prossima primavera. A lungo termine queste innovazioni, almeno secondo le aziende ed enti che stanno investendo nello sviluppo, potranno essere trasmessi anche all’aviazione civile.

Sia Siemens che Airbus hanno stimato che entro il 2030 si potrà realizzare un aereo di linea a corto raggio con la capienza di 100 posti. Oggi si sta diventando sempre più consapevoli del riscaldamento globale e dei cambiamenti climatici, molto più delle generazioni precedenti: questo tipo di innovazioni sembra essere in linea per creare un nuovo tipo di mobilità per le generazioni future.