QR code per la pagina originale

Xbox Series X, niente esclusive per almeno un anno

Xbox Series X non avrà esclusive proprie al lancio (e oltre), perché Microsoft vuole distribuire giochi su una famiglia di dispositivi.

,

Xbox Series X, console di prossima generazione Microsoft, dovrebbe debuttare durante il prossimo inverno (sebbene al momento non ci sia ancora una data d’uscita ufficiale). In molti si chiedono quando sarà disponibile e che costo avrà. Non meno importante, tuttavia, è il discorso giochi: quali saranno i titoli in arrivo? Secondo quanto dichiarato dal capo di Xbox Game Studios, Matt Booty, la console non potrà contare sulle esclusive per un po’ di tempo.

Tutti i giochi first-party distribuiti inizialmente, infatti, debutteranno anche su Xbox One. Booty ha dichiarato:

Con la pubblicazione dei nostri contenuti nel corso del prossimo anno o due, tutti i nostri giochi saranno disponibili su una famiglia di dispositivi. Vogliamo assicurarci che chiunque investa su Xbox, da questo momento a Series X, ritenga di aver fatto un buon investimento e capisca quanto ci impegniamo con lo sviluppo dei nostri contenuti.

Un esempio importante è Halo: Infinite, esclusiva Microsoft che sarà disponibile sia su Xbox Series X che su Xbox One e PC. Ovviamente gli sviluppatori sfrutteranno le capacità della piattaforma di prossima generazione per introdurre delle “funzioni ad hoc” nei giochi, in modo tale da rendere l’esperienza migliore sulla piattaforma novella nonostante un determinato titolo non sia esclusivo di Xbox Series X.

L’obiettivo di Microsoft, quindi, è quello di garantire una transizione lenta verso la next-gen, così da non obbligare nessuno dei suoi utenti ad acquistare una macchina di gioco nuova sin dall’uscita. Si tratta di una strategia interessante ma piuttosto rischiosa, perché potrebbe non dare agli utenti un incentivo per effettuare il salto generazionale. Secondo le previsioni di un analista, le vendite di PS5 saranno maggiori di quelle di Xbox Series X nel 2020.