QR code per la pagina originale

Tim Cook entusiasta del futuro in 5G di iPhone

Tim Cook esprime entusiasmo per il futuro in 5G della linea iPhone, pur non svelando nessuna specifica strategia da parte del gruppo di Apple Park.

,

Tim Cook rivela un certo entusiasmo per il futuro in 5G della linea iPhone. È quanto emerge a margine della presentazione dei dati fiscali del Q1 2020, un trimestre che ha segnato il record storico per l’azienda di Cupertino. Ovviamente il CEO di Apple non si è sbilanciato sui piani futuri del gruppo, né ha svelato dettagli sulle caratteristiche hardware dei futuri iPhone, tuttavia ha lasciato intendere novità davvero promettenti agli investitori.

Così come già noto, Apple ha stretto la scorsa primavera un accordo con Qualcomm per la fornitura di chipset 5G, estesa per sei anni ma con la possibilità di rinnovo opzionale per altri due. Secondo gli analisti, tra cui Ming-Chi Kuo, i primi iPhone 5G potrebbero essere presentati già nel mese di settembre, con supporto sia alle frequenze sub-6GHz che mmWave.

Interrogato proprio sull’implementazione delle tecnologie 5G, Tim Cook non si è sbilanciato sui piani dell’azienda, specificando come il mercato si trovi “ai primi inning del suo dispiegamento su base globale“. Tuttavia, il CEO ha anche sottolineato come Apple non possa essere “più che orgogliosa” dell’attuale lineup di iPhone e di avere in serbo delle novità eccitanti.

Non scambieremmo la nostra posizione con nessun altro.

Così come già accennato, potrebbero essere ben tre gli iPhone 5G nel mese di settembre, in altrettante diagonali a schermo: da 5.4, 6.1 e 6.7 pollici. Le frequenze sub-6GHz dovrebbero risultare disponibili per tutti i modelli della futura lineup di Apple Park, mente le più performanti mmWave dovrebbero rimanere riservate ad alcuni selezionati mercati, dove la tecnologia è già in avanzato stato di implementazione. Non resta quindi che attendere il prossimo autunno, per scoprire tutte le novità sugli smartphone targati mela morsicata.