QR code per la pagina originale

Netflix fiacco agli Oscar 2020: solo una statuetta

Netflix ha ricevuto solo un premio su diciannove agli Oscar 2019, risultato molto deludente per la nota piattaforma streaming.

,

Netflix si presentava agli Oscar 2020 con una grande armata: ben 19 nomination per i suoi Originali, vale a dire The Irishman, Storia di un matrimonio e I due papi. Eppure, il colosso dello streaming ne esce pesantemente sconfitto.

L’edizione 2020 degli Academy Awards si contrappone a quella dello scorso anno, dove pareva che il settore streaming fosse stato ampiamente abbracciato come nuova forma di cinema. Infatti, nonostante Netflix giungesse alla cerimonia con tante possibilità, alla fine la società è riuscita ad aggiudicarsi soltanto un premio Oscar. Bocciata in toto l’opera di Martin Scorsese, candidata a tutte le statuette importanti (tra cui film, attori, regia e sceneggiatura). C’era chi si aspettava che The Irishman potesse essere omaggiato in qualche modo per dare rilevanza alla carriera del celebre regista, ma alla fine il solo premio ricevuto dalla piattaforma è stato quello di Migliore attrice non protagonista, grazie alla performance di Laura Dern in Storia di un matrimonio.

Gli Oscar 2020 si ricorderanno nel tempo perché sono stati palcoscenico della premiazione di Parasite, pellicola coreana che è riuscita a sbaragliare la concorrenza statunitense anche nella categoria di Miglior film. In un momento in cui la Cina è in ginocchio per via del coronavirus, sembra quasi una benedizione che un’opera orientale si sia aggiudicata la statuetta più ambita (sebbene sia coreana e non cinese). Netflix ha fallito anche nelle categorie dei Migliori attori protagonisti, dove aveva una nutrita presenza, e del Miglior film d’animazione, in cui era rappresentata da Klaus e Dov’è il mio corpo?.

Il celebre servizio di streaming ne esce allora a testa bassa, ma ciò non gli impedirà di continuare a produrre Originali degni di nota sperando in un 2021 ben più roseo.