QR code per la pagina originale

Canon: presentate la EOS-1D X Mark III e la 850D

Canon ripresenta al pubblico nuovamente due nuove modelli, EOS-1D X Mark III e EOS 850D, con in aggiunta anche un terzo modello ancora in sviluppo, EOS R5.

,

Presentate negli Stati Uniti, ecco che Canon ripropone anche in Italia due fotocamere di nuova generazione, la EOS-1D X Mark III e la EOS 850D. Entrambi questi modelli sono stati sviluppati tenendo conto dell’opinione di fotografi esperti, sfruttando le migliori tecnologie disponibili e basandosi sulla propria esperienza come marchio storico di questo mercato.

La EOS-1D X Mark III è la nuova ammiraglia di Canon e per questo motivo è dotata di tutto il necessario, pensata sia per i professionisti che per i fotografi sportivi e di natura. Il prodotto si basa sulla capacità di scattare immagini di alta qualità con un supporto di diverse tecnologie all’avanguardia, come la messa a fuoco automatica basata su un nuovo sensore. Quest’ultimo offre risoluzioni 28 volte superiore rispetto al modello precedente. Permette la registrazione internamente di video RAW da 5.5K a 12 bit. Il modello in questione si basa sul processore DIGIC X di proprietà di Canon e sul sensore CMOS Full Frame da 20.1 megapixel. Quest’ultimo offre un’ampia gamma ISO che si estende da 50 a 819.200. Per la prima volta viene supportato il formato d’immagine High Efficiency Image File Format il cui scopo è di salvare immagini a 10 bit facendo subire meno alterazioni dovute alla compressione. EOS 1-DX Mark III sarà disponibile a partire dal 13 febbraio 2020 al prezzo suggerito al pubblico di 7.649,99 €.

La EOS 850D è una reflex DSLR leggera basata sul processore Canon DIGIC 8 e dotata di un sensore CMOS in formato APS-C da 24.1 megapixel. La combinazione dei due garantisce immagini in alta qualità caratterizzata da una profondità di campo unica e colori nitidi. Scatti del genere sono permessi anche in condizioni di scarsa illuminazione anche grazie alla tecnologia di messa a fuoco automatica Intelligent Tracking, tecnologia basata sul sensore esposimetrico da 220.000 Pixel RGB+IR. Il rilevamento automatico che viene garantito permette scatti a livello professionale con in aggiunta un design ergonomico nel momento in cui si sfrutta il mirino ottico della camera. Il design non è da sottovalutare. Il corpo leggero consente lunghe sessioni senza affaticare gli arti. Anche a livello di connettività la 850D risulta comoda grazie alla possibilità di sfruttare Wi-Fi a 2,4 GHz e Bluetooth a basso consumo. La si può collegare al proprio smartphone Android o iOS tramite l’applicazione dedicata Canon Camera Connect. La EOS 850D sarà disponibile a partire dal 30 aprile al prezzo suggerito di 949 euro, nel momento in cui si prende solo il corpo macchina, o 1.049 euro con l’obiettivo EF-S 18-55mm e 1.359 euro con l’obiettivo EF-S 18-135mm.

Oltre alla presentazione dei due modelli in questione, Canon ha anche annunciato che ne sta sviluppando un altro, EOS R5. L’obiettivo è creare una mirroless full frame basata sul sistema EOS R e in grado di offrire funzionalità video 8K. Il punto forte sarà proprio la cattura di contenuti video con qualità cinemafotografica. Un altro aspetto su cui punteranno è la connettività, che dovrà essere la più immediata possibile. Si baserà sulla piattaforma cloud imagine.canon per un trasferimento automatico per poter sfruttare un accesso istantaneo anche da altri dispositivi. Per vedere arrivare sul mercato tale modello, ci vorrà ancora un po’ di tempo.

Video:Zeiss ZX1, integrazione con Adobe Lightroom