QR code per la pagina originale

BBC avrebbe potuto essere l’anti-Netflix

BBC avrebbe potuto lanciare una piattaforma streaming simile a Netflix nel 2009, ma l'ente regolatore britannico sbarrò la strada al progetto.

,

BBC era pronta a sfidare Netflix al suo stesso gioco, ma a quanto pare gli enti regolatori si sarebbero messi di mezzo. Di recente, l’emittente televisiva è stata accusata di non essere al passo coi tempi, e il politico britannico Nicola Morgan ha dichiarato che potrebbe persino fare la fine di Blockbuster nel caso in cui non riuscisse a rinnovarsi. BBC ha così rivelato che non solo era pronta a lanciare un servizio à la Netflix quando il colosso dello streaming “ancora inviava DVD per posta”, ma anche che non gli è stato permesso di renderlo realtà dagli enti regolatori. La piattaforma avrebbe dovuto chiamarsi Kangaroo e avrebbe offerto i contenuti on demand di BBC, ITV e Channel 4 (all’epoca i tre canali più grandi del Regno Unito).

Tuttavia la Competition Commission, che ha il compito di investigare sulle fusioni e sulle acquisizioni e più in generale sui mercati e sui settori per verificare il rispetto delle leggi sulla concorrenza nel Regno Unito, ha posto fine al progetto prima ancora che ottenesse il suo primo abbonato. La motivazione? La nuova piattaforma streaming sarebbe stata “una minaccia troppo grande per la concorrenza”.

La sentenza della Competition Commission è arrivata nel 2009, quando ormai BBC si stava adoperando per il suo software di video online, iPlayer. Sebbene Netflix fosse già un nome affermato (considerando che è stato lanciato nel 1997), era ben lungi dall’essere il colosso che è oggi. Alla fine del 2009, infatti, vantava poco più di 12 milioni di abbonati: un numero irrisorio se paragonato ai quasi 170 milioni che ha ora.

Video:Nuove icone profilo per Netflix