QR code per la pagina originale

Oppo Find X2, processore visuale Pixelworks

Per l'ottimo schermo AMOLED dei nuovi Oppo Find X2 e X2 Pro è stato utilizzato il processore visuale di quinta generazione sviluppato da Pixelworks.

,

Oppo aveva sottoscritto con Pixelworks un accordo di collaborazione pluriennale per la fornitura di soluzioni hardware e software per display. Il primo frutto di questa partnership si può vedere nei due smartphone della serie Find X2. I nuovi top di gamma del produttore cinese integrano il visual processor di quinta generazione sviluppato dall’azienda californiana.

Oppo Find X2 e X2 Pro hanno uno schermo AMOLED Ultra Vision da 6,7 pollici (3168×1440 pixel) con refresh rate di 120 Hz. La frequenza di aggiornamento dell’immagine non è l’unica caratteristica del processore visuale realizzato da Pixelworks. La tecnologia MotionEngine consente di ridurre lo sfarfallio dovuto alla non corrispondenza del frame rate tra schermo e contenuto. Ciò avviene preservando la qualità visiva e il movimento previsto per film, sport e brevi video mostrati su display con elevato refresh rate.

Il processore offre anche un’esperienza Always HDR per i video. I video standard (SDR) registrati con la fotocamera o riprodotti in streaming vengono automaticamente convertiti in video HDR con una maggiore profondità di colore. Pixelworks ha infine fornito un sistema di calibrazione che permette di ottenere foto e video con colori reali. Il display dei due smartphone possono riprodurre 1,07 miliardi di colori con un’accuratezza JNCD (Just Noticeable Color Difference) di circa 0,4. Lo schermo raggiunge inoltre una luminosità massima di 1.200 nit.

Lo schermo dei Find X2 e X2 Pro è il risultato della combinazione tra il design di Oppo e le tecnologie visuali di Pixelworks. Secondo il Product Manager Shi Fulai, la nuova serie sarà lo standard di riferimento per lo sviluppo dei futuri smartphone.