QR code per la pagina originale

Google blocca il sideloading delle app Android

Gli utenti iscritti al programma di protezione avanzata non potranno disattivare Google Play Protect e installare app esterne al Google Play Store.

,

Google ha annunciato importanti novità per gli utenti iscritti al programma di protezione avanzata. Per ridurre al minimo il rischio di installare malware sul dispositivo Android verrà impedita la disattivazione del servizio Google Protect e bloccata l’installazione di app da fonti esterne al Google Play Store, ovvero il metodo noto come sideloading.

Il programma Advanced Protection è stato introdotto nel 2017 per offrire una maggiore sicurezza agli account Google di determinati utenti (giornalisti, attivisti, team di campagne elettorali e dirigenti aziendali). Per queste persone è disponibile una protezione avanzata mediante l’uso di token (wireless o USB) che blocca l’accesso non autorizzato ai dati. Google ha ora aggiunto due nuove funzionalità che migliorano le difese contro i malware.

La prima è Google Play Protect, il servizio che effettua la scansione delle app installate sul dispositivo Android per rilevare eventuali malware nascosti. Gli utenti comuni possono disattivare il servizio nelle impostazioni anche se è sconsigliato. Questa operazione non è consentita agli utenti iscritti al programma di protezione avanzata, quindi il servizio rimarrà sempre attivo.

Gli utenti comuni possono anche installare le app tramite sideloading, scaricando i file APK da altre fonti. Google bloccherà invece l’installazione delle app esterne al Play Store per gli account iscritti al programma di protezione avanzata. Le uniche eccezioni riguardano le app preinstallate dai produttori e quelle installate tramite Android Debug Bridge. Le novità annunciate saranno disponibili gradualmente nel corso dei prossimi giorni. Google porterà nuove protezioni contro i malware anche su Chrome.

Video:Google Nest Hub