QR code per la pagina originale

Coronavirus, YouTube accoglie una sezione dedicata

YouTube introduce un carosello dedicato a video accurati e certificati sul coronavirus, per combattere la disinformazione.

,

YouTube introduce un nuovo carosello di video certificati e accurati sul coronavirus nella sua home, per contribuire alla battaglia contro l’epidemia che sta mettendo in ginocchio l’Italia e molti altri Paesi del mondo.

Comprendendo notiziari e clip autorevoli di enti sanitari che pubblicano su YouTube, l’obiettivo è fornire alle persone una fonte di informazioni il più affidabile possibile rispetto ai semplici video sull’argomento caricati dagli utenti. I video saranno mostrati sulla base di un algoritmo che terrà conto di pertinenza, data e regione dell’utente.

L’aggregatore di video, come altre piattaforme, sta cercando di combattere la disinformazione durante questo periodo di crisi mondiale. Da quando l’epidemia è partita da Wuhan, in Cina, alla fine del 2019, sono numerose le bufale sulla malattia emerse in rete – come quella secondo cui il coronavirus sarebbe causato da radiazioni del 5G. Il numero di video sul coronavirus sta aumentando esponenzialmente e il volume di notizie sulla pandemia continua a intensificarsi, ecco perché quella di YouTube è una mossa necessaria quantomeno per fare chiarezza sull’argomento.

Altri social media come Google, Facebook, Twitter, Snapchat e TikTok hanno istituito i propri metodi per combattere la disinformazione e aumentare le fonti autorevoli. YouTube ha già introdotto sezioni come questa in passato per dare risalto a video su cui gli utenti possono fare affidamento, anche durante eventi di cronaca mondiale. Il carosello di YouTube dedicato al coronavirus è stato lanciato in 16 paesi, tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Brasile, India, Germania, Francia, Italia e Giappone a partire questa settimana, ma potrebbe raggiungere anche altre zone in futuro.