QR code per la pagina originale

iPhone 12, quando esce: lancio rinviato di 2 mesi?

iPhone 12, nuove voci sul ritardo della presentazione: anche se non avverrà a settembre, comunque non si sforerà l’anno: tutti i retroscena

,

L’emergenza sta inevitabilmente avendo ripercussioni su ogni settore produttivo e non poteva rimanerne immune il lancio del nuovo iPhone 12. Secondo le ultime indiscrezioni, sono confermate le voci di un ritardo del lancio che non dovrebbe avvenire dunque nella consueta cornice settembrina, ma comunque non andrà oltre l’anno solare 2020. Come ogni lancio del prodotto di punta di Cupertino i rumors si susseguono senza sosta e spesso si tratta di notizie contrastanti. Nello specifico, però, non sembra si possa parlare di speculazioni perché la pandemia sta indubbiamente avendo effetti sulle produzioni di componenti tecnologiche ed anche Apple ne deve fare i conti.

iPhone 12 slitta a novembre?

Insomma, affinché la casa della “mela morsicata” possa presentarsi ai nastri di settembre con tutti e 4 i nuovi iPhone già pronti servirebbe un miracolo. Piuttosto, secondo quanto riferisce oggi il Wall Street Journal, occorre mettere in conto almeno due mesi di ritardo di tutta la fase di produzione e la stessa Apple sembra voler produrre il 20% in meno di esemplari inizialmente previsti per la seconda metà del 2020. Tra le altre ipotesi fatte dai media americani c’è quella che l’azienda possa dare priorità ad alcune varianti rispetto ad altre per ridurre al minimo l’impatto dei ritardi sulla produzione globale. In questo caso, si potrebbe arrivare alla produzione di scorte importanti per almeno due su quattro modelli di iPhone per settembre ed essere pronti con le consegne tra novembre e dicembre.

iPhone 12 vs iPhone 12 Pro

Quanto alle caratteristiche di iPhone 12, confermati al momento i rumors iniziali sul fatto che ai due modelli base si affiancheranno altrettanti iPhone 12 Pro. Con la versione di quest’anno ci sarà un design molto più rinnovato rispetto all’evoluzione vista negli ultimi anni, oltre all’addio ai pannelli LCD in favore degli OLED, che saranno montati su tutte e quattro le varianti dello smartphone. Le versioni top di gamma avranno innanzitutto come caratteristica un numero superiore di fotocamere e il sensore LiDAR.