QR code per la pagina originale

Google Drive per iOS supporta Face ID e Touch ID

Google Drive per iPhone e iPad si aggiorna e introduce il supporto a Face ID e Touch ID. Ecco come abilitare subito la nuova opzione.

,

Google Drive per iOS diventa un po’ più sicuro grazie all’introduzione del supporto per Face ID e Touch ID, i due sistemi di autenticazione biometrica di Apple basati rispettivamente sul volto e sull’impronta digitale.

La novità arriva con la versione di Google Drive per iOS (v. 4.2020.18204) appena rilasciata in App Store. Se avete archiviato dati sensibili su Google Drive, da oggi potete aggiungere un ulteriore livello di protezione e avere la certezza di poter essere gli unici ad accedere all’applicazione per iPhone e iPad.

Per abilitare Touch ID o Face ID per Google Drive, a seconda del dispositivo di cui siete in possesso, vi basterà aggiornare Google Drive e aprire l’app. Dalle Impostazioni dovete scegliere la voce Schermata sulla privacy e abilitare l’opzione, facendo attenzione ad un particolare importante: il tempo trascorso il quale vi verrà richiesto di autenticarvi.

Google Drive FaceID

Di default l’opzione viene abilitata immediatamente e questo significa che se passerete da Google Drive ad un’altra applicazione per poi tornare subito dopo a Google Drive dovete nuovamente accedere tramite Face ID o Touch ID. Vi suggeriamo, quindi, di scegliere una delle altre opzioni disponibili:

  • Dopo 10 secondi
  • Dopo 1 minuto
  • Dopo 10 minuti

Google precisa che, per evidenti motivi, la protezione sarà attiva soltanto per l’accesso all’app di Google Drive. La schermata sulla privacy potrebbe non proteggere:

  • Notifiche
  • Alcune funzionalità di Siri
  • File condivisi con l’app File di iOS
  • Foto condivise con l’app Foto di iOS
  • Altre funzionalità di sistema

Video:La tastiera Gboard di Google, su iPhone