Spotify torna su Safari dopo tre anni

Spotify torna ad essere utilizzabile tramite il browser Safari di Apple: il supporto era sparito dai computer Mac “in silenzio” nel 2017

Parliamo di

Spotify è utilizzato da moltissimi utenti da PC: si tratta prevalentemente di coloro i quali stanno molte ore davanti al computer per lavoro o durante i viaggi. Il servizio di streaming musicale, del resto, supporta praticamente tutti i browser in circolazione – Chrome, Firefox, Edge ed Opera – ma almeno fino a ieri ne mancava uno: Safari. Il software di navigazione nativo dei prodotti Apple, infatti, era supportato da Spotify, ma a partire dal 2017 il supporto era cessato improvvisamente e senza alcuna motivazione apparente. E così come se n’era andato in silenzio, il supporto di Spotify a Safari è tornato nello stesso identico modo.

Spotify su Safari: il ritorno silenzioso

Non che in questi tre anni gli utenti Mac non siano riusciti ad utilizzare Spotify, poiché l’inconveniente era facilmente aggirabile tramite l’apposita applicazione, ma ora si è tornati all’antico e chiunque abbia un account può utilizzare il servizio di streaming musicale ovunque si trovi e qualunque Mac abbia a disposizione, anche solo temporaneamente. Potrebbe trattarsi della naturale conseguenza del boom registrato da Spotify, alla stregua di tanti altri servizi in streaming, proprio per il periodo di lockdown, che ha costretto sostanzialmente metà della popolazione mondiale in casa.

Spotify: il boom di utenti e le novità del 2020

Nel primo trimestre del 2020, infatti, Spotify ha avuto un incremento esponenziale degli iscritti, che hanno toccato quota 286 milioni, di cui 130 milioni sono abbonati premium. Insomma, la pandemia ha avuto un effetto benefico su questo ed altri servizi che hanno reso meno pesante l’isolamento delle persone e per premio, Spotify ha pensato ad una nuova funzione per ascoltare la musica in contemporanea con amici e parenti distanti, e inoltre deciso di riattivare la promozione dei 3 mesi gratuiti per i nuovi abbonati, estendendola anche ai Premium Family. Per sapere come attivarla non dovete fare altro che cliccare qui.

Ti potrebbe interessare
Terremoto in Cile: le iniziative online
Web e Social

Terremoto in Cile: le iniziative online

Come era già successo per il sisma di Haiti dello scorso gennaio, anche per il terremoto che ha colpito il Cile la Rete si sta mobilitando.Del resto, affianco all’informazione tradizionale, assolutamente irrinunciabile in circostanze come queste, Internet dimostra tutto il suo potenziale comunicativo globale e capillare, a cominciare da Wikipedia che ha ovviamente già una

“Heroes Happens Here”: la rivincita in fumetti dei lavoratori IT
Web e Social

“Heroes Happens Here”: la rivincita in fumetti dei lavoratori IT

Siete sempre convinti che il lavoro nelle aziende informatiche sia noioso, meccanico e poco romanzesco? Presto cambierete idea e vi basterà un fumetto. Quando vedrete le strisce disegnate dalla penna di Jordan Gorfinkel (già autore della DC Comics) realizzerete che i supereroi non sono solo dei geni dotati di super poteri che si arrampicano sui