QR code per la pagina originale

Spotify apre agli eventi virtuali: gli indizi

Spotify apre agli eventi virtuali: dall'app del servizio musicale in streaming gli indizi sul supporto ai concerti senza pubblico partiti nel lockdown

,

Spotify sta lavorando ad una nuova funzionalità che aprirà la piattaforma agli eventi virtuali. Il mondo della musica è ancora in stand by dopo il lockdown dovuto alla diffusione del coronavirus. L’impossibilità di tenere concerti al chiuso e senza il distanziamento ha portato il settore a cercare un nuovo sistema per generare introiti. Da quando, infatti, il principale canale di vendita dei brani è passato dai supporti fisici agli store digitali, gli eventi live hanno rappresentato la principale fonte di profitti per artisti e case discografiche.

Spotify e gli eventi virtuali: gli indizi presenti nell’app

È evidente, quindi, che le misure restrittive dei vari governi per il contenimento dei contagi abbiano spinto verso la ricerca di soluzioni diverse e tra queste ci sono, ad esempio, concerti al drive in e appunti gli eventi virtuali. Si tratta sostanzialmente di sessioni live in cui gli artisti e le band si ritrovano in un’ambientazione vuota (anche la propria abitazione o un giardino) e suonano trasmettendo in streaming. A parte qualche eccezione, però, gli eventi virtuali non sono riusciti ad avere gli stessi numeri e introiti dei concerti reali, ma se la pandemia dovesse protrarsi ancora per mesi, non è detto che l’obiettivo non si raggiunga.

È anche per questo che strumenti come Spotify si stanno convertendo agli eventi virtuali. Il progetto risulta essere in una fase già avanzata, stando a quanto è emerso analizzando a fondo l’app mobile del servizio. Tra gli indizi emergono chiari segnali di apertura agli eventi virtuali, anche se non ci sono dettagli sulle tempistiche. Spotify ha da parte sua un’infrastruttura software importante e che consente di trovare eventi reali, ragion per cui non dovrebbe essere assai complicato adottare lo stesso comparto per quelli virtuali. Bisognerà solamente programmare e prendere accordi con artisti e partner commerciali per i biglietti.

Video:LibreOffice 6.3