QR code per la pagina originale

Bonus mobilità: i rimborsi da novembre, le novità

Il ministro dell'Ambiente Alberto Costa annuncia l'avvio dei rimborsi: dal 4 novembre si potrà ottenere finalmente il bonus mobilità

,

Il Bonus Mobilità 2020 per l’acquisto di biciclette, monopattini elettrici ed eBike sarà erogato a partire da novembre. L’annuncio arriva direttamente dal ministro dell’Ambiente Alberto Costa, che tramite il proprio profilo Facebook ha fatto il punto sulla misura che ha subito fin qui diversi slittamenti. Il decreto attuativo del Bonus in questione è stato registrato presso la Corte dei Conti domenica 27 agosto e sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale il prossimo 5 settembre. Da quel momento in poi saranno necessari 60 giorni per terminare la web-app (non ci sarà un’app per dispositivi mobili, contrariamente a quanto riportato da alcune indiscrezioni giornalistiche) tramite cui si potrà richiedere il rimborso.

Bonus Mobilità: ampliate le risorse a disposizione

La data indicata per l’avvio delle pratiche di rimborso è fissata dunque per il 4 novembre. Il Ministro Costa ammette che ci sono stati degli ostacoli nella definizione della misura, ma annuncia contestualmente che il fondo è stato ampliato dai 120 milioni di euro a 210. Confermato che non ci sarà alcun “click day”, insomma, poiché le risorse sono sufficienti per consentire a tutti di ottenere l’incentivo. Questo per quel che riguarda la Fase 1, ovvero quella dei rimborsi per gli acquisti già effettuati, mentre per la Fase 2 ci sono ancora maggiori incertezze. La seconda parte del bonus, infatti, sarà erogata direttamente come sconto da parte dei venditori, ma la cifra dipenderà da quanto avanzerà dai rimborsi della Fase 1.

Il successo dell’iniziativa, porterà il Ministro Costa a chiedere nuove risorse nella prossima Legge di Bilancio. Insomma, bisognerà attendere ancora due mesi, ma chi ha acquistato una bici o un monopattino elettrico otterrà presto un rimborso fino a 500 euro con le modalità di cui vi abbiamo parlato in questa guida. La richiesta di rimborso – che sarà erogato direttamente sul proprio conto – avverrà tramite una web-app, una pagina dedicata all’interno del sito del Ministero dell’Ambiente, cui si potrà accedere tramite SPID. Bisognerà caricare la fattura o lo scontrino parlante degli acquisti effettuati a partire dal 4 maggio scorso.