QR code per la pagina originale

Assistenti vocali: i 5 più usati

I cinque assistenti vocali più utilizzati dagli utenti: Google Assistant, Alexa, Siri, Cortana e Celia, similitudini e differenze

,

Gli assistenti vocali hanno iniziato ad invadere il mercato italiano a partire dal 2018, in pratica quando Google e Amazon hanno cominciato la commercializzazione anche nel nostro Paese di altoparlanti connessi alla Rete. Basati sull’intelligenza artificiale, gli assistenti vocali consentono di velocizzare e rendere più comode diverse operazioni, utilizzando appunto comandi a voce. Avviare telefonate, ottenere informazioni su condizioni meteo, fare liste di acquisti etc. Smartphone, tablet, PC e anche sistemi per auto, ormai gli assistenti vocali sono utilizzati in vari ambiti e ce ne sono inevitabilmente alcuni che hanno raggiunto un più alto livello di gradimento tra gli utenti.

I 5 assistenti vocali più usati: comanda Google Assistant

Google Assistant è l’assistente vocale più utilizzato, semplicemente perché può essere usato da chiunque abbia un dispositivo Android di nuova generazione. Preinstallato nel sistema operativo mobile di BigG, può essere attivato facilmente tramite le impostazioni di uno smartphone, oppure utilizzato tramite strumenti che lo supportano, come i dispositivi Nest e Nest Mini, oppure soundbar compatibili. Basato sull’intelligenza artificiale di Google, si tratta di un assistente vocale molto preciso ed affidabile, anche perché può contare sul database sterminato di Google e sul suo motore di ricerca.

Alexa (Amazon)

Alexa, assistente vocale di Amazon, è il principale antagonista di Google Assistant e lo si può utilizzare sugli smartphone di nuova generazione grazie all’apposita applicazione, oppure acquistando un dispositivo compatibile come Echo Dot, Echo Show 5. Molto simile al concorrente di Google, consente di effettuarne gli stessi utilizzi, ma Alexa ha una maggiore propensione alla domotica, ad esempio. Inoltre, attraverso dispositivi come Echo Spot o Echo Show, è possibile effettuare chiamate e videochiamate, ma anche per realizzare un sistema di videosorveglianza efficace.

Siri (Apple)

Per chi ha un dispositivo Apple, invece, l’assistente vocale di riferimento è Siri, che è possibile utilizzare su iPhone, iPad, computer Mac e AppleTV. Molto utile per l’intrattenimento, Siri consente ad esempio di avviare rapidamente la riproduzione di trasmissioni su Apple TV, o le applicazioni su iPhone, mentre la compatibilità con accessori di domotica è evidentemente limitata.

Apple TV 4K (32GB)

L'ideale per chi possiede una tv 4K, ma non ha bisogno di tanta memoria

Cortana (Microsoft)

Cortana è invece l’assistente vocale di Microsoft, preinstallato su tutti i computer con Windows 10. Esattamente come Siri è stato pensato per consentire l’integrazione con tutti i dispositivi che dispongono del più recente sistema operativo Microsoft: aiuta a gestire calendari, eventi, riunioni a distanza con Microsoft Teams, ma anche di avviare applicazioni.

Celia (Huawei)

Al 5° posto, considerato che Bixby sta per essere abbandonato da Samsung, si piazza Celia di Huawei. L’assistente vocale cinese è basato sul predecessore Xiaoyi e consente di impostare allarmi, inviare messaggi e anche individuare prodotti da acquistare online sfruttando la fotocamera del dispositivo su cui è installato.

HUAWEI MateBook D15

Schermo FullView da 15.6 pollici

Video:LibreOffice 6.3