WhatsApp: in test i messaggi che si autodistruggono in 24 ore

WhatsApp sta testando una nuova funzionalità che consente di inviare messaggi che si autodistruggono in 24 ore

Parliamo di

WhatsApp sta vivendo un periodo di particolare fermento. Dopo aver introdotto le chiamate e le videochiamate anche per chi utilizza il servizio da desktop, il servizio di proprietà di Facebook sta testando la possibilità di inviare messaggi che si autodistruggono in 24 ore. Ad annunciare l’avvio del test è il portale WABetaInfo tramite il proprio profilo Twitter: si tratta sostanzialmente di un ulteriore step in quel percorso avviato a novembre 2020 con l’introduzione dei messaggi effimeri su dispositivi Android, iOS, KaiOS, web e desktop e che vengono eliminati automaticamente dopo 7 giorni.

WhatsApp: i messaggi che si autodistruggono

Il funzionamento è sostanzialmente analogo, ma quello che cambia è il ciclo di vita dei messaggi, che anziché di 7 giorni, sarà sostanzialmente di sole 24 ore. Inoltre, non si tratta di una novità assoluta, perché oltre ad essere già disponibile in alcune applicazioni della concorrenza, i messaggi che si autodistruggono erano stati testati già un anno fa, quando la funzione apparve all’interno di una beta per Android. Allora, la funzionalità era apparsa con il nome di “Delete Messages”, ma non ha poi avuto seguito.

Chat ancora più al sicuro

A distanza di circa 12 mesi, sembra però che WhatsApp stavolta faccia sul serio e voglia offrire definitivamente un ulteriore strumento per effettuare conversazioni lontano da occhi indiscreti. Le chat sono già crittografate, ma attraverso alcuni trucchi è possibile “bucarle” e mettere così a rischio segreti inconfessabili. Con i messaggi che si autodistruggono, invece, è possibile sostenere conversazioni private e delle quali non si vuole lasciare alcuna traccia. Con la cancellazione dei messaggi nel giro di un giorno solare, nessuno potrebbe più posare gli occhi sulle conversazioni ad orologeria. Trattandosi ancora di una funzione in fase di test, non è dato sapere quando sarà disponibile per tutti gli utenti, ma l’impressione è che dal quartiere generale di WhatsApp vogliano fare molto presto.

Ti potrebbe interessare