Il nuovo God of War non arriverà prima del 2022

Il secondo capitolo del reboot di God Of War non arriverà entro la fine del 2021. La conferma dello slittamento al 2022 arriva direttamente da Sony.

Cattive notizie, ma anche buone notizie, per i tantissimi fan del reboot di God Of War. Il nuovo capitolo, annunciato ufficialmente lo scorso anno, non vedrà la luce nel corso del 2021, ma slitterà al 2022.

Ad annunciare lo slittamento dell’uscita di quello che si candida ad essere uno dei titoli più venduti e apprezzati della prossima stagione è stato il capo dei PlayStation Studios, Hermen Hulst, secondo il quale la decisione di attendere qualche mese in più è stata presa per dare modo agli sviluppatori, Santa Monica Studio, di perfezionare il titolo e di dare ai giocatori la migliore esperienza possibile.

Per una notizia non troppo positiva, però, ce n’è una che farà contenti quei milioni di giocatori che non sono ancora riusciti a procurarsi una PlayStation 5. Il nuovo God Of War non sarà più un’esclusiva per la nuova console di casa Sony: è in fase di sviluppo anche una versione per PlayStation 4, anche se non è chiaro se arriverà in concomitanza con la versione per PS4 o se lo sviluppo richiederà del tempo aggiuntivo.

Slitta anche Horizon Forbidden West?

Non solo God Of War. A subire uno slittamento potrebbe essere anche un altro attesissimo titolo targato Sony, Horizon Forbidden West. Al momento l’uscita del titolo è fissata per il periodo natalizio del 2021, ma non c’è ancora una data ufficiale e gli sviluppatori hanno precisato che faranno il possibile per evitare slittamenti, senza però essere in grado di dare qualche certezza in più.

Horizon Forbidden West arriverà sia per PlayStation 5 che per PlayStation 4.

Ti potrebbe interessare