World Environment Day, tra le iniziative c’è il Green Game Jam

Oggi è la Giornata Mondiale dell’ambiente: iniziative green anche nel settore videogiochi per sensibilizzare i videogamer su foreste e oceani.

La Giornata Mondiale dell’Ambiente, che si celebra ogni anno il 5 giugno, è il più grande evento annuale delle Nazioni Unite per promuovere un’azione ambientale positiva, volta a sensibilizzare il mondo per la tutela del nostro pianeta. Nell’ambito prende il via anche quest’anno il Green Game Jam, organizzata da Playing for the Planet Alliance, un’organizzazione nata in seno all’ONU formata da alcune compagnie produttrici di videogame tra PC, mobile e console, per educare e incoraggiare milioni di giocatori ad agire per la natura.

World Environment Day e Green Game Jam

Playing for the Planet Alliance è stata lanciata nel 2019 durante il Summit sul Clima nel quartier generale delle Nazioni Unite di New York. Nel loro totale, i membri dell’Alleanza hanno una base mensile di 1.5 miliardi di giocatori attivi. Più di 25 studi attorno al mondo, compresi Ubisoft, Mojang, Niantic, Sony Interactive Entertainment e Ustwo Games, collaboreranno e si impegneranno nell’implementare attivazioni green dentro e fuori dai giochi, come nuove modalità, mappe, eventi a tema, linee narrative e messaggistica.

Entrando nell’Alleanza, i membri si impegnano in svariati obbiettivi, dall’integrare attivazioni green nei giochi, riducendo le emissioni e supportando l’agenda ambientale globale attraverso iniziative che vanno dal piantare milioni di alberi alla riduzione della plastica nei propri prodotti. Tornando al Green Game Jam, in linea con il World Environment Day, con un tema incentrato sulla preservazione e il ripristino delle foreste e degli oceani, le presentazioni di quest’anno comprenderanno:

  • Per la prima volta nella modalità Adventure di Pacman (BANDAI NAMCO) verrà introdotta una nuova linea narrativa incentrata sul tema della riforestazione.
  • Ustwo Games creerà nuovi contenuti in Monument Valley 2, che permetteranno ai giocatori di avvicinarsi alla vita degli alberi e che saranno sbloccati tramite il loro supporto a iniziative di conservazione di foreste.
  • Gli Studi PlayStation Media Molecule hanno ospitato un evento a tema ambientale in Dreams TM , dove i creator da tutto il mondo hanno partecipato con creazioni uniche.
  • Cinque studi Ubisoft che lavorano su mobile, PC e console, creeranno ciascuno nuovi contenuti per uno dei loro giochi integrando i temi di quest’anno in modo divertente e coinvolgente per i giocatori. Gli studi partecipanti sono Ubisoft Annecy, Ubisoft Barcellona Mobile, Ubisoft Mainz, Ubisoft Future Games di Londra e Ubisoft Parigi.

Dal punto di vista del giocatore, sono state predisposte due raccolte fondi per chiedere impegno alla comunità dei gamer. Play4Forests è incentrata alla preservazione e al ripristino delle foreste in aree come l’Amazzonia, il Bacino del Congo e il Sud-est asiatico, mentre Glowing Gone è una campagna volta alla protezione delle barriere coralline, riparo per un quarto della vita marina, attraverso azioni mirate al clima e agli oceani.

I partecipanti coinvolgeranno le loro comunità nell’applicarsi attivamente in queste campagne e la petizione verrà presentata ai leader del mondo ai prossimi Summit delle Nazioni Unite compreso il COP26, Summit sul Clima di quest’anno. Ispirata dal Green Game Jam,  TiMi Studio Group, assieme al Tencent Institute of Games, ospita la Green Game Jam for Youth, dedicata agli studenti di tutto il mondo. L’iniziativa coinvolgerà oltre 300 università di Cina, Nord America e Sud-est asiatico, e i vincitori saranno annunciati in ottobre. Per tutte le informazioni visitate questo sito.

Ti potrebbe interessare