Tamagotchi fa ritorno, stavolta come smartwatch

Bandai si prepara a lanciare Tamagotchi Smart, una versione rinnovata e a forma di smartwatch dell’iconico animaletto virtuale.

Ricordate il piccolo animaletto virtuale che emetteva suoni in caso di bisogno e necessitava di cure e attenzioni? Che ci crediate o meno sono passati 25 anni dal suo debutto, e adesso si prepara a tornare sotto nuove vesti. Ribattezzato Tamagotchi Smart, altro non è che un’evoluzione dell’iconico giocattolo: assume infatti la forma di uno smartwatch e può contare sulla tecnologia moderna.

Una novità del nuovo modello è l’inclusione di comandi touch e vocali. Per esempio, nel primo caso l’utente avrà la possibilità di svegliare il proprio animale digitale semplicemente accarezzandolo; anche nel secondo caso, comunque, si potrà utilizzare la funzione (stando a delle FAQ in lingua giapponese individuate da Input) per destare l’animale domestico, ma non ci sarà alcun riconoscimento vocale e nessun comando troppo specifico da impartire. D’altro canto Bandai ha progettato il Tamagotchi Smart pensando (in primis) ai bambini, e probabilmente questa è la scelta migliore.

Il modello rinnovato include anche nuovi animali di cui prendersi cura. Bandai venderà separatamente anche delle tessere “TamaSma” che consentiranno ai possessori del giocattolo di aggiungere personaggi e oggetti esclusivi sul proprio indossabile. Una sorta di DLC fisici, in sostanza.

Tamagotchi Smart: quando esce?

La nuova versione funge anche da orologio digitale e contapassi. A quanto pare, dovrebbe anche essere possibile ascoltare musica. Naturalmente, dal punto di vista estetico il nuovo giocattolino ha l’iconica forma a uovo dei dispositivi passati, per omaggiare i più nostalgici e rimanere fedele al brand. Tamagotchi Smart sarà in vendita in Giappone a partire da novembre e costerà circa 60 dollari. Purtroppo ancora non si sa nulla riguardo a una distribuzione in altri mercati.

Ti potrebbe interessare