Google Meet, più visibilità a chi Alza la mano

Google Meet introduce alcune funzioni che consentono di dare più risalto agli utenti che “alzano la mano” durante una videochiamata.

Parliamo di

Dopo aver introdotto la tanto necessaria funzione Alza la mano in Google Meet, proprio come in altri servizi di videochiamata, il colosso della ricerca l’ha ora resa più efficace per host e partecipanti. Con l’ultima versione della piattaforma è infatti più facile per gli amministratori notare le mani alzate, rivolgersi ai partecipanti e gestire una coda, secondo quanto annunciato da Google.

Le nuove funzionalità includono un’icona più visibile e un’animazione sul riquadro video, che mostra la mano alzata in espansione per mostrare il nome del partecipante. Il riquadro degli utenti con le mani alzate può essere spostato per essere più visibile nella visualizzazione a griglia e sarà accompagnato da una “notifica audio per tutti i partecipanti quando viene alzata la prima mano”, stando sempre a Google.

Gli amministratori visualizzano poi una notifica cliccabile che mostra il numero di mani alzate e potranno contare su un collegamento a una coda di tutti i partecipanti con le mani alzate. Per far sì che tutto sia meno ingombrante, la mano di un partecipante si abbasserà automaticamente dopo che ha parlato.

Le nuove funzionalità saranno disponibili sulla maggior parte dei prodotti aziendali di Google, a parte G Suite Basic, la versione Business Starter di Google Workspace e gli account Google personali.

A proposito del celebre servizio di videocall di BigG, sul nostro portale possibile trovare una serie di interessanti guide: per esempio quella per scoprire come condividere lo schermo su Google Meet o come usare gli effetti visivi in Google Meet.

Ti potrebbe interessare