Samsung potrebbe produrre vaccini per conto di Pfizer

L’obiettivo del colosso della tecnologia è anche quello di aiutare a dare una spinta al piano vaccinale in Corea del Sud.

Parliamo di

Samsung potrebbe produrre in Corea del Sud degli stock di vaccino anti-covid per conto di Pfizer Inc.. Il colosso tecnologico, da tempo coinvolto nella lotta alla pandemia globale anche su altri fronti, basti pensare alla nuova funzione sviluppata insieme alla Commons Project Foundation concessa agli utenti di Samsung Pay per archiviare le credenziali dei vaccini sui propri dispositivi, vuole così aiutare a portare a termine in tempi brevi il programma di prevenzione del governo di Seul, rallentato in parte da problemi di approvvigionamento.

Samsung Biologics produrrà vaccini per la Pfizer?

La produzione dei vaccini all’interno dei confini della penisola sudcoreana, non solo garantirebbe un certo profitto economico all’azienda, i cui ricavi sono in calo a causa di alcune lunghe controversie legali e delle incertezze determinate proprio dalla pandemia, ma anche una maggiore disponibilità domestica del prodotto per accelerare la campagna vaccinale in atto nel Paese. Già dallo scorso maggio il colosso di servizi IT si era occupata di completare la produzione di blocchi di vaccino COVID-19 di Moderna (MRNA.O). Ma mentre all’epoca si trattava “solo” di operazioni di supporto, introducendo l’antivirus in fiale o siringhe, oltre all’etichettatura e all’imballaggio, nonché lo stoccaggio della catena del freddo, nel caso dell’accordo con la Pfizer Inc. si tratterebbe di realizzare il vaccino stesso.

Ad occuparsi della produzione dovrebbe essere Samsung Biologics, la divisione biotech del gruppo Samsung che fornisce servizi di sviluppo e produzione a contratto all’industria biofarmaceutica.

Ieri, intanto, secondo quanto riportato dal quotidiano Korea Herald, il Presidente sudcoreano Moon Jae-in, che si trova in visita negli Stati Uniti d’America per l’Assemblea generale delle Nazioni Unite, avrebbe incontrato a New York Albert Bourla, CEO di Pfizer, per discutere di possibili accordi sul tema. Moon Jae-in dovrebbe anche firmare una partnership con il presidente Joe Biden, che impegna le rispettive nazioni a lavorare insieme per supportare lo sviluppo e la produzione di vaccini. La Corea del Sud ha un contratto con Pfizer per l’acquisto di 66 milioni di dosi del suo vaccino contro il COVID-19. Il governo di Seul ha anche accordi per acquisire un totale di 192 milioni di dosi da altri sviluppatori tra cui Moderna, AstraZeneca, Johnson&Johnson e Novavax.

Ti potrebbe interessare