Alexa e CRI insieme per la Giornata Mondiale della Salute Mentale

Alexa offrirà risposte fornite dalla Croce Rossa per accrescere la consapevolezza delle persone e indirizzarle verso un supporto concreto.

Parliamo di

In occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale, che si svolgerà come ogni anno il prossimo 10 ottobre, Alexa offrirà informazioni sui problemi relativi alla salute mentale con l’obiettivo di rompere i tabù e normalizzare tutti quei disagi che, se non affrontati adeguatamente, potrebbero trasformarsi in disturbi che colpiscono milioni di persone e che spesso passano inosservati o vengono taciuti. Alexa nel corso di tutta la giornata incoraggerà ad essere più consapevoli del proprio stato psicologico, emotivo e relazionale e offrirà le indicazioni della Croce Rossa, la più grande organizzazione di volontariato in Italia (e nel mondo), su come riconoscere i sintomi di ansia e stress più comuni, nonché alcuni consigli su come affrontarli.

Alexa e CRI, insieme contro i disagi psicologici

“Oh ciao. Sì, sto bene… forse. Voglio dire, ma sì, sto bene. Niente di importante. Ma sentirsi sempre tristi, preoccupati e ansiosi non è la normalità: potrebbero essere sintomi di un disagio emotivo che richiede un aiuto. Chiedere aiuto è segno di forza. Parlare apertamente con familiari, amici o professionisti può aiutare. Se vuoi saperne di più riguardo al tema della salute mentale e ascoltare delle informazioni da parte della Croce Rossa Italiana, prova a dire “Alexa, dammi più informazioni sulla salute mentale”. Sarà questa la prima risposta che l’assistente personale intelligente darà a coloro che il 10 ottobre la saluteranno con un “Alexa, buongiorno!”.

Ma non solo: nel momento in cui l’utente dirà “Alexa, dammi più informazioni sulla salute mentale”, lei risponderà con informazioni e suggerimenti secondo i dati della Croce Rossa Italiana, nonché fornendo il contatto del numero verde CRI, ovvero 800 065 510, per ricevere un rapido supporto. È importante sapere come riconoscere i disagi relativi alla salute mentale e affrontarli in tempo. Questa la missione che Amazon insieme alla Croce Rossa cerca di promuovere. Dice Gianmaria Visconti, Country Manager di Amazon Alexa: Siamo lieti di poter collaborare ancora una volta con la Croce Rossa e amplificare, attraverso Alexa, il lavoro che si sta svolgendo per prendersi cura del benessere psicologico e della salute mentale delle persone”.

Una persona su quattro nel mondo soffre purtroppo di disagi psicologici nel corso della vita, e sintomi come sudorazione, palpitazioni, angoscia, nausea, insonnia e poca concentrazione o irritabilità, potrebbero essere dovuti a un disturbo d’ansia. “Spesso riusciamo a superare tutto da soli o con l’aiuto di qualche persona cara. Altre volte invece no, ed è lì che dobbiamo avere il coraggio di chiedere aiuto ad un professionista, per poter sviluppare strategie efficaci e ritrovare il nostro benessere psicofisico”, afferma Fabio Specchiulli, psicoterapeuta e coordinatore del servizio di supporto psicologico della Centrale di Risposta Nazionale della Croce Rossa Italiana.

Ti potrebbe interessare