Instagram, in arrivo la funzione Take a break

Il vice presidente dell’azienda, Nick Clegg, ha annunciato che su Instagram arriveranno nuove funzioni a tutela degli utenti più giovani.

Parliamo di

Nelle ultime settimane, complice un’inchiesta giornalistica del Wall Street Journal, Instagram è stato accusato di essere “un ambiente tossico per gli adolescenti”. Così, come svelato ieri da Nick Clegg, vice presidente per il Mercato Globale e la Comunicazione di Facebook Inc. nel corso della trasmissione della CNN State of the Union, presto su Instagram verranno integrate alcune nuove funzioni a maggior tutela degli utenti più giovani o comunque ritenuti “sensibili”.

Instagram in aiuto degli utenti più giovani

La novità più importante a cui gli sviluppatori della nota piattaforma social stanno pensando è una funzione denominata “Take a break”, che suggerirà agli utenti, in particolare i minori, a gestire meglio il tempo passato su Instagram e a prendersi una pausa dal social in certi casi. Ma non è chiaro in che modo dovrebbe operare questa funzione. Agirà in automatico attraverso qualche algoritmo che terrà conto delle ore trascorse sul social da una persona, ed eventualmente del tipo di interazione avuta nelle ultime settimane con altri utenti? E come funzionerà? Si tratterà di un semplice consiglio testuale che apparirà sugli schermi degli interessati oppure di un “elemento attivo” che tramite l’intelligenza artificiale limiterà l’accesso all piattaforma dopo un certo numero di ore accumulate in un giorno? Difficile dirlo.

Instagram pensa anche a nuovi modi per evitare che gli utenti vedano contenuti potenzialmente pericolosi, con un pacchetto di novità che daranno maggiore controllo ai genitori, ma al momento non trapela nulla sulle modalità.

L’obiettivo è consentire ai genitori di aiutare i loro figli a evitare interazioni indesiderate offrendo elementi in più oltre alle classiche opzioni relative ai commenti, e agli strumenti di segnalazione e blocco che consentono di solito anche di decidere chi può commentare i post. “Introdurremmo qualcosa che dal mio punto di vista farà la differenza in modo considerevole”, ha dichiarato Nick Clegg:”Verificheremo i casi in cui un adolescente guarda più volte lo stesso contenuto potenzialmente dannoso per lui, facendo in modo di allontanarlo da esso in favore di altri che lo aiutano a stare bene”. Nel frattempo vi ricordiamo che sul sito ufficiale di Instagram c’è una guida ufficiale per i genitori che contiene risorse utili anche per i figli, disponibile in italiano a questo indirizzo.

.

Ti potrebbe interessare