TikTok, rimossi 81 milioni di video: violano le politiche del social

E’ quanto emerge dal Rapporto sull’applicazione delle Linee Guida della Community relativo al secondo trimestre del 2021.

Parliamo di

TikTok ha rivelato di aver rimosso dalla sua piattaforma qualcosa come 81 milioni di video per la violazione delle politiche d’uso del servizio. E’ quanto emerge dal Rapporto sull’applicazione delle Linee Guida della Community relativo al secondo trimestre del 2021 rilasciato dall’azienda stessa. Si tratta del documento sulla trasparenza e sicurezza che include informazioni dettagliate sulla quantità e la natura dei contenuti e degli account rimossi su TikTok a seguito di violazioni delle linee guida del social da aprile a giugno.

TikTok contro bullismo e antisemitismo

Secondo i dati ufficiali del noto social, tra aprile e giugno sono stati rimossi a livello mondiale 81.518.334 video per violazioni dei Termini di Servizio o delle Linee Guida della Community, pari a meno dell’1% dei video caricati su TikTok. Di questi, il 93% è stato rimosso nel giro di 24 ore dalla pubblicazione, mentre il 94,1% è stato rimosso prima di ricevere una segnalazione. Inoltre, l’87,5% dei contenuti rimossi non aveva ancora ricevuto neanche una visualizzazione, un dato in miglioramento rispetto all’ultimo report, che segnava una percentuale pari all’81,8%.

Da luglio, TikTok usa una tecnologia di riconoscimento automatico dei contenuti che individua in modo proattivo simboli o termini d’odio e altri segnali di abuso da inviare ai safety team per un’ulteriore revisione. L’azienda ha inoltre ingaggiato esperti in materia di diritti civili, pari opportunità e inclusione.

Oltre alla rimozione di contenuti, TikTok invita la community a personalizzare la propria esperienza grazie a strumenti e risorse atti a filtrare i commenti dei propri contenuti, eliminando e segnalando più commenti alla volta e a bloccare più account insieme. Per esempio il social sta introducendo nuove funzioni, come la possibilità di silenziare commenti e domande durante i livestream. Sono stati anche aggiunti dei messaggi che invitano le persone a considerare l’impatto delle loro parole in eventuali contenuti denigranti o commenti che violano le policy.

Grazie a questi messaggi, 4 utenti su 10 hanno deciso cancellare la prima versione e sostituirla con contenuti e messaggi più adatti. Durante il trimestre di riferimento, sono stati pubblicati oltre 8,1 miliardi di filmati su TikTok, con una media di circa 90 milioni al giorno. Per il resto, come partecipanti al Forum internazionale sulla memoria dell’Olocausto e la lotta all’antisemitismo, TikTok ha voluto  riaffermare il nostro impegno a combattere i contenuti antisemiti sulla piattaforma continuando a rafforzare le sue policy e le azioni di contrasto.

Ti potrebbe interessare