Call of Duty: Warzone, disponibile il driver Anti-Cheat

Il Team RICOCHET aggiorna le misure di sicurezza anti-cheat in Warzone, incluso il rilascio globale del driver per PC a livello del kernel.

Il driver per PC a livello del kernel di RICOCHET Anti-Cheat è da oggi disponibile per gli utenti in tutto il mondo, e può essere installato automaticamente assieme a un aggiornamento di Call of Duty: Warzone Pacific su Battle.net. Il driver è necessario per giocare a Warzone su personal computer. Il lancio di RICOCHET Anti-Cheat rappresenta l’inizio di una nuova iniziativa in nome della sicurezza e per combattere i comportamenti scorretti di alcuni utenti. I cosiddetti cheaters, infatti, sono videogamer che utilizzano dei mezzi scorretti e dei trucchi per imbrogliare e barare, così da ottenere degli effetti benefici normalmente impossibili, su uno o più partecipanti a un videogioco, soprattutto multiplayer online.

Più sicurezza e meno imbroglioni

Il driver per PC a livello del kernel di RICOCHET Anti-Cheat è uno degli elementi di un’iniziativa di sicurezza anti-cheat che include anche il monitoraggio delle partite, aggiornamenti della sicurezza lato server, sull’autenticazione degli account e molto altro. Il driver, in tal senso, è solo una parte del sistema e gli sviluppatori assicurano che continueranno a monitorare e a migliorare la sicurezza anti-cheat in Vanguard e Warzone. “Combattere sarà un impegno costante – si legge in una nota pubblicata sul sito ufficiale di CoD – ma ci dedicheremo senza sosta a questa lotta”.

Con il lancio di Warzone Pacific, il Team RICOCHET ha continuato a infliggere ondate di ban ad account illegali, colpendo principalmente i rivenditori di account.

Il rilascio iniziale limitato alla regione Asia-Pacifico puntava alla stabilità del software. Il Team RICOCHET è stato inoltre in grado di ottenere importanti informazioni sul comportamento dei cheater in questa fase iniziale:”Tutto ciò che abbiamo imparato tramite il driver durante il rilascio nella regione Asia-Pacifico ha aiutato il team nel costante sviluppo di funzioni di sicurezza per tutti gli utenti, a prescindere dalla regine”, hanno dichiarato gli sviluppatori del driver, che verrà integrato in Call of Duty: Vanguard successivamente.

 

Ti potrebbe interessare