Apple punisce la Russia: stop alle vendite e app RT e Sputnik News bandite

Per punire la Russia del suo vile attacco all’Ucraina, Apple ha deciso di sospendere le vendite dei suoi prodotti nel paese… e non solo.

In una dichiarazione appena fatta ai media, Apple ha affermato di essere profondamente preoccupata per l’invasione russa e ha affermato di essere dalla parte di tutti coloro che stanno soffrendo a causa della violenza.

Apple aiuta l’Ucraina: ecco cosa sta facendo

Tim Cook ha affermato che sta sostenendo gli sforzi umanitari e fornendo aiuti di soccorso.

Non di meno, ha anche confermato di aver sospeso tutte le vendite di prodotti e interrotto le esportazioni nel canale di vendita russo. Ha anche ritirato le app dei media statali russi RT News e Sputnik News in tutte le regioni dell’App Store al di fuori della Russia.

Inoltre, ha anche seguito l’esempio di Google nella disabilitazione del traffico in tempo reale e della segnalazione di incidenti in Ucraina, in collaborazione con le autorità locali.

Apple si unisce a molte altre aziende che stanno dimostrando solidarietà con il paese attaccato da Putin, ritirando i loro prodotti dalla regione e limitando la diffusione dei media russi sostenuti dallo stato.

Nella dichiarazione, il colosso di Cupertino ha affermato di essere in comunicazione con i governi competenti sulle sue azioni e continua a valutare il suo approccio nei confronti della Russia.

Il ministro ucraino Mykhailo Fedorov aveva precedentemente chiesto alla mela di interrompere le vendite di prodotti e bloccare l’accesso all’App Store in Russia. Mentre la società ha ora interrotto tutte le vendite di prodotti, lo store di app virtuali della mela rimane ancora disponibile e le app Sputnik e RT News restano – per il momento – presenti nel negozio di software digitali in terra russa.

Ecco la dichiarazione completa di Apple:

 

Intanto si vocifera anche che Tim Cook abbia annullato il keynote di marzo per solidarietà alle persone che soffrono la guerra in Ucraina; l’azienda potrebbe aver scelto di svelare i nuovi prodotti attraverso comunicati stampa, proprio come fece nella primavera di due anni fa.

Ti potrebbe interessare