Guerra, affido temporaneo di bambini ucraini, ecco come fare

Iniziativa dell’associazione M’aMa – Dalla Parte dei Bambini in favore dei piccoli ucraini, via WhatsApp e sul sito ufficiale.

Parliamo di

In questi giorni vi abbiamo raccontato di una serie di iniziative utili per supportare la popolazione ucraina con la raccolta di beni di prima necessità e denaro. Ebbene, in queste ora vi vogliamo segnalare un altro tipo di iniziativa altrettanto importante, che stavolta mira all’accoglienza diretta di bambini e di piccoli nuclei mamma – figlio. Il tutto grazie all’operato dell’associazione M’aMa – Dalla Parte dei Bambini, creata da un gruppo di professioniste del sociale e mamme adottive, affidatarie, biologiche, che da anni si occupa di garantire i diritti di tutti i bambini, in special modo quelli con bisogni speciali.

Ucraina, affido temporaneo dei bambini

Con l’emergenza in corso legata all’attuale guerra tra Russia e Ucraina, l’associazione ha deciso di ampliare ulteriormente il suo supporto anche nei confronti dei piccoli che scappano dalla guerra con il Progetto #ospitazione Ucraina, lanciando dunque questa bella iniziativa che consente, a coloro che sono interessati e ne hanno la possibilità, di ottenere come accennato prima in affido temporaneo dei bambini, o dei piccoli nuclei familiari formati da mamma e figlio. La campagna è iniziata in questi giorni su WhatsApp, tramite un messaggio che circola per le chat che fornisce un indirizzo mail a cui rivolgersi per informarsi e candidarsi.

L’invio dell’e-mail ovviamente è solo un primo passo che non implica nessuna certezza, se non quella di ricevere quanto prima una risposta da parte di M’aMa – Dalla Parte dei Bambini. 

L’associazione ha fatto sapere infatti di aver ricevuto oltre 16.000 proposte di affido, e quindi di stare lavorando per la loro catalogazione in base alla regione, al tipo di accoglienza fornibile e altri parametri. Quindi non può rispondere in maniera celere e occorre avere pazienza, attendendo con calma la replica a una lettera che, lo ribadiamo, serve per dare la propria disponibilità ad essere valutati dagli enti competenti. In alternativa alla mail, chi vuole aderire all’iniziativa per l’affido temporaneo di minori ucraini, può anche compilare un form disponibile a questo indirizzo, sul sito ufficiale di M’aMa.

Ti potrebbe interessare