OnePlus Ace arriverà domani: tutto quello che c’è da sapere

OnePlus Ace verrà svelato domani in Cina: facciamo il punto su tutto quello che sappiamo di questo midrange prossimo al debutto.

Facciamo il punto su tutto quello che c’è da sapere sul nuovissimo OnePlus Ace in arrivo domani. Di fatto, ad oggi, sappiamo che l’azienda è pronta per togliere i veli al suo flagship killer, il primo alimentato dal processore MediaTek Dimensity 8100. Approderà sul mercato domani, ma in India e nel resto del mondo, arriverà la controparte OnePlus 10R con Dimensity 8100 Max.

Come fare per guardare l’evento in diretta? In primis, si potrà sulla pagina Weibo del marchio e noi vi sveleremo tutti i suoi dettagli a seguito della presentazione. Sappiamo che arriverà in due colorazioni e sarà un prodotto di fascia media avanzata.

OnePlus Ace: tutto quello che c’è da sapere

Avrà un’estetica, simile in tutto e per tutto, a quella di Realme GT Neo 3, ma presenterà alcune modifiche sostanziali, come la cornici piatta e gli angoli stondati. Ci sarà uno schermo da 6,7 pollici con selfiecam al centro e il pannello sarà un’unità FullHD AMOLED E4 con refresh rate da 120 Hz e HDR 10+ al seguito.

OnePlus Ace

Arriviamo poi al comparto fotografico: ci saranno tre sensori così ripartiti: 50+8+2 Megapixel sulla back cover, incastonati in un meraviglioso e discreto modulo quadrato. Il principale sarà un’unità Sony IMX766, il secondario invece, sarà un sensore Sony IMX355 dedicato agli scatti ultraeide e infine, anteriormente avremo una selfiecam Samsung ISOCELL S5K33P9SP da 16 MP. Nessuna informazione per quanto concerne l’ottica terziaria posta sulla back cover.

Sotto la scocca batterà un cuore MediaTek Dimensity 8100 (8100 Max per il 10R), coadiuvato da moduli RAM da 8 o 12 GB di tipo LPDDR5, il tutto unito a memorie storage da 128 o 256 GB di tipo UFS 3.1.

Infine, a tenere le luci accese ci penserà una potente batteria da 4500 mAh con fast charge cablata da 150W, la nuovissima soluzione presentata da OPPO al MWC 2022. Con questa poi, si può caricare un telefono da 0 al 100% in soli 17 minuti. Dulcis in fundo, vedremo Android 12 e OxygenOS 12 al seguito.

Ti potrebbe interessare