Google blocca le app terze parti che registrano le telefonate

Il colosso di Mountain View cambia la sua politica relativa all’uso dell’API di accessibilità, indispensabile per far funzionare certe app.

Parliamo di

Clamorosa novità in arrivo da Mountain View: Google, infatti, ha deciso che a partire dal prossimo 11 maggio 2022, tutte le applicazioni di terze parti che registrano le telefonate su Android presenti sul suo Play Store non potranno più sfruttare le Accessibility API per funzionare. Di fatto, quindi, queste app non potranno più offrire questa funzionalità e probabilmente verranno cancellate dallo store.

Google dice NO alle app terze parti che registrano le telefonate

“L’API Accessibility non è pensata e non può essere richiesta per la registrazione dell’audio delle chiamate da remoto”, si legge sul blog ufficiale per gli sviluppatori, ma essendo una “funzionalità di base pensata per supportare direttamente le persone con disabilità” può essere debitamente e pubblicamente designata per app di accessibilità utilizzando IsAccessibilityTool.

Questa modifica però riguarderà solo le app di terze parti, appunto, e non quindi quelle di fabbrica preinstallate su diversi smartphone, come per esempio Google Telefono che offre proprio questa funzionalità.

Ti potrebbe interessare
Fibra Aruba Promo: la Fibra a 17,69€ anche per Partite IVA
Prezzi e tariffe

Fibra Aruba Promo: la Fibra a 17,69€ anche per Partite IVA

Il provider italiano continua a proporre la sua promozione Fibra Aruba Promo che comprende internet illimitato in vera  ad un costo mensile davvero molto concorrenziale pari a meno di 18 euro al mese. Inoltre, continua anche il concorso che mette in palio anche una Ducati Replica Aruba Racing e molti altri premi.L’offerta è bloccata per 12