Allarme Juventus? Hackerati utenze e password dei suoi dipendenti

Tutti i dati presumibilmente rubati alla Juventus dai pirati informatici sarebbero in vendita al momento su BreachForums.
Tutti i dati presumibilmente rubati alla Juventus dai pirati informatici sarebbero in vendita al momento su BreachForums.

Magari si tratta di uno di quei topic truffa che già in passato hanno popolato diversi forum frequentati da pirati informatici, ma in ogni caso è presente e va segnalato: secondo infatti quanto riportato dal sito redhotcyber.com, sempre molto attento su quanto avviene nel mondo della cybersicurezza, sul famigerato forum Underground BrechForums è stato pubblicato un post dove sarebbero stati messi in vendita diversi dati hackerati alla società di calcio Juventus.

Juventus, è allarme sicurezza informatica?

Secondo l’offerta, l’autore della vendita sarebbe in possesso di utenze e password di 164 dipendenti della squadra di calcio, oltre che di almeno cinque amministratori in grado di consentire l’accesso al database dell’azienda. Di fatto, insieme agli account e alle informazioni personali delle vittime, sarebbero disponibili anche le vulnerabilità di accesso all’intero sistema e al al codice sorgente.

Al momento non è noto se i dati presumibilmente rubati includono anche informazioni finanziarie o di altro genere comunque riservate, né se prima di metterle all’asta nel dark web la società calcistica di Andrea Agnelli sia stata contattata magari per richiedere un riscatto, come spesso fanno i criminali sul web.

L’accesso al codice sorgente può aiutare gli autori delle minacce a trovare vulnerabilità della sicurezza che altrimenti potrebbero non essere facilmente individuate, aprendo potenzialmente i dispositivi o i sistemi interessati allo sfruttamento o all’esfiltrazione dei dati. In una dichiarazione rilasciata a Bloomberg,  Samsung e Qualcomm hanno confermato la “violazione”, ma anche affermato che gli hacker non hanno avuto accesso a dati personali appartenenti a clienti o dipendenti.

Ricordiamo come sia sempre utile, al di là di vulnerabilità software sulle quali l’utente può fare davvero poco, ricorrere per la conservazione delle parole chiave a password manager come Nordpass, una soluzione efficace, poco costosa e utilissima per evitare il riutilizzo di password facili e conservarle al meglio.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti