Autore: Carlo Beschi

Moo, arrivano gli adesivi

Carlo Beschi, 5 Novembre 2007 - Moo è molto 2.0 (ovvero trendy). Non tanto (o non solo) per quello che fa/offre, ma per come si propone. A partire dalle basi, dal nome, dal dominio, dal sito web (wordpress customizzato pesantemente), dall’impatto grafico, dalle scelte a livello di copyright. Caricando su Moo.com le proprie foto (da Flickr, o da altre piattaforme online, […]

Se l’email è poco 2.0…

Carlo Beschi, 19 Settembre 2007 - “No, senti, non mandarmi una mail, meglio ci sentiamo via Skype, o su MSN…” Mi capita sempre più spesso di sentire frasi di questo tipo. Da colleghi e amici, sia “Internet maniaci” che utenti “basic” della rete. In qualche modo la posta elettronica, una delle prime e più longeve killer application dell’Internet, sta passando di […]

La crisi di Technorati

Carlo Beschi, 11 Settembre 2007 - Technorati ha rappresentato senza dubbio uno dei grandi protagonisti del web 2.0. Ha intuito il potenziale del fenomeno del blogging di massa e ha offerto uno strumento per indicizzarlo e classificarlo. Per un bel po’ di tempo, Technorati è stato di fatto quasi un sinonimo di tag e, soprattutto per i blog in lingua inglese, […]

Chi è più 2.0? I Simpson o Alessandro Haber?

Carlo Beschi, 3 Agosto 2007 - Opzione A: la Fox e il lancio in (inevitabile) grande stile di The Simpson Movie. Sito bello, ricco, molto ben fatto, multilingue, divertente. Girovaghiamo per Springfield, giochiamo alle carte di Boe, e… creiamo il nostro Simpson style avatar. Questa degli avatar mi sembra l’idea meno ovvia e ne riparlo tra qualche riga… Opzione B: Tigri […]

Online storage: archiviazione in salsa 2.0

Carlo Beschi, 1 Agosto 2007 - Una delle caratteristiche del web 2.0 è sicuramente la sua “userfriendlyness”, ovvero la capacità di offrire servizi di utilizzo facile, immediato, intuitivo. Un lato del web 2.0 è la sperimentazione, l’innovazione spinta, la ricerca costante finalizzata a pensare, prima, e proporre, poi, qualcosa che prima non esisteva. L’altro lato del web 2.0 (perfettamente complementare al […]

Web 2.0. Ma se non esiste?

Carlo Beschi, 16 Luglio 2007 - In un post, di un mesetto fa, che forse avrebbe potuto ricevere maggiore attenzione, Marc Andreseen spiegava “perchè quella cosa che chiamiamo il web2.0 non esiste“. Il post, tra i vari pregi, ha quello di includere un link alla prima definizione di web2.0 (quella “originale Tim O’Really, 2005). Marc ripercorre la storia, breve ma ricchissima, […]