Google Earth, novità per i 50 anni dall'allunaggio

Per celebrare i 50 dallo sbarco sulla Luna, Google offrirà alcune novità ad hoc su Google Earth.
Per celebrare i 50 dallo sbarco sulla Luna, Google offrirà alcune novità ad hoc su Google Earth.

Questa settimana cade il 50esimo anniversario della storica missione Apollo 11, la prima (e unica) volta che l’uomo è sbarcato sulla Luna. Per onorare questo traguardo e gli altri progressi nell’esplorazione spaziale, Google offrirà alcune novità ad hoc su Google Earth.

In primis, Google Earth fa un po’ di storia attraverso una completa presentazione a tappe. Si parte con il discorso del presidente di allora John F. Kennedy che volle a tutti i costi portare l’uomo sulla Luna, fino alle strutture di addestramento degli astronauti per il controllo delle missioni, e il conto alla rovescia per lo storico lancio.

Google non si ferma ovviamente al passato, ma propone anche diverse slide relative al futuro dell’uomo nello spsazio, come i nuovi siti di lancio in vista delle prossime missioni della NASA, l’innalzamento del livello del mare sulla Terra e lo scioglimento dei ghiacciai, i più grandi telescopi del mondo, i satelliti che ruotano silenziosamente attorno alla Terra, l’ambiziosa missione su Marte.

Google Earth è soprattutto esplorazione, ed ecco allora la possibilità di visitare comodamente dalla poltrona la Luna grazie ad un nuovo strumento di animazione per immagini satellitari 3D. A partire da oggi, inoltre, gli utenti saranno in grado di creare animazioni di Luna e Marte usando proprio questo strumento, aprendo un nuovo mondo per i creatori di video. Basta usare il menu “Mondo” dalla nuova pagina del progetto o andare alla pagina delle impostazioni del progetto per iniziare.

Dulcis in fundo, l’iniziativa di Google Earth per i 50 anni dall’allunaggio vuole anche essere un omaggio ai dieci iconici esploratori dello spazio:

Infine – si legge sul blog ufficiale di Google -, onoriamo 10 iconici esploratori dello spazio: uomini, donne e robot che hanno avanzato la nostra comprensione del mondo oltre il nostro pianeta attraverso la ricerca e i viaggi nello spazio.

Tra questi ovviamente Yuri Gagarin, il primo uomo nello spazio; Mae Jemison, la prima donna afro-americana nello spazio; Sally Ride, il primo astronauto LGBTQ a viaggiare nel cosmo; Carl Sagan, l’astrofisico che ha contribuito a diffondere la scienza attraverso la serie televisiva “Cosmos: A Personal Voyage”. C’è anche il quiz dedicata all’esplorazione spaziale, che potete trovare a questo link, purtroppo solo in lingua inglese per il momento.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti